LONGIANO

21/07/2014 - 11:19

La nuova ala scolastica pronta nel 2015

La nuova ala scolastica pronta nel 2015

LONGIANO. Scuola e rotonda temi caldi per le frazioni di pianura. Giovedì sera si è tenuta una riunione a Crocetta dove erano presenti i due consigli di frazione di Crocetta e di Ponte Ospedaletto-Balignano. Al tavolo di presidenza erano presenti il sindaco e l’assessore ai lavori pubblici, oltre agli ingegneri della Provincia Gianfranco Arienti e Leopoldo Raffoni. In sala anche gli assessori Massimo Ciappini e Samantha Semproli, oltre ai consiglieri di minoranza Valerio Antolini e Giacomo Pasini.

Nei giorni scorsi il Comune di Longiano ha rivisto il progetto milionario che comprende l’ampliamento delle scuole di Crocetta-Ponte Ospedaletto e nella serata si è parlato della rotonda davanti all’Economy sulla via Emilia, ma non solo.

Quattro anni fa tramite un accordo con la Provincia, il Comune collinare concesse ampliamenti produttivi a 4 aziende primarie in cambio di maxi opere pubbliche. Un accordo di programma che ha permesso la realizzare due rotonde sulla via Emilia e il progetto di una nuova ala scolastica a Crocetta. La direzione dei lavori del progetto globale di circa 5 milioni di euro è stata affidata alla Provincia. Fatta la rotonda di Case Missiroli, è ora in fase di realizzazione quella di Ponte Ospedaletto, mentre resta da avviare il progetto delle scuole (circa 3 milioni e mezzo).

Il quartiere di Crocetta per la nuova ala scolastica ha chiesto un’ulteriore variazione: niente giardino pensile sul tetto, ma un impianto fotovoltaico. «L’anno scorso abbiamo attuato un primo consolidamento del fabbricato esistente – ha detto Leopoldo Raffoni, dirigente provinciale lavori pubblici settore di Cesena – Ora siamo pronti con il progetto per l’ala con 5 nuove aule scolastiche. Le attuali aule, abbastanza piccole, potranno essere utilizzate come biblioteca, aula informatica e laboratori. Interriamo un elettrodotto dell’Enel, eliminando il rischio di inquinamento elettromagnetico. I tempi? Progettazione entro l’estate, poi appalto e quindi lavori da completare entro l’inizio dell’anno scolastico 2015-2016 ».

«Essendo un corpo staccato – ha aggiunto il sindaco Ermes Battistini - possono essere fatti i lavori con le lezioni in corso. Soluzioni all’avanguardia sulla scuola nuova e Crocetta potrà andarne fiera. Con la minore spesa realizzeremo delle economie che potremo spendere per la sistemazione di altre scuole del territorio. Inoltre realizzeremo una pista ciclabile dalla scuola fino a Ponte Ospedaletto. Abbiamo messo in conto anche l’acquisto dei nuovi arredi, oltre che finanziare la pista ciclabile che dalla scuola arriva alla via Emilia».

«Bene la ciclabile verso Ponte Ospedaletto - ha obiettato il cittadino Andrea Bertani - ma dal quartiere sono giunte sollecitazioni in quanto la ciclabile verso Crocetta è impraticabile».

Poi il dibattito è tornato ad animarsi sulla rotonda della via Emilia in quanto qualche cittadino aveva inteso che dovesse essere prima fatta l’opera e poi aperto il supermercato. «I tempi sono ancora quelli contrattuali e scadranno a fine agosto - ha detto Raffoni - solo allora si potrà vedere se i tempi verranno rispettati. Di certo la Soprintendeza per i beni archeologici e il Consorzio di bonifica ci hanno sottratto molto tempo».

Il dibattito è poi proseguito con altri cittadini infervorati sui problemi di Crocetta: «Ci sentiamo abbandonati dalla giunta comunale» e che ha «investito molto meno rispetto a quello che il Comune ha incassato dal via libera a circa 80 appartamenti in zona. E’ da anni poi che chiediamo una ciclabile dal centro di Crocetta all’area verde della Cocif».

Giorgio Magnani

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c