CESENA

31/01/2019 - 07:08

di ALBERTO MERENDI

Cesena, si dilatano i tempi dei lavori sulla E45 per mettere in sicurezza due gallerie

Proroga di altri due mesi per la Roccaccia. E a Montecoronaro l’intervento è ancora congelato a causa del fallimento dell’impresa

Cesena, si dilatano i tempi dei lavori sulla E45 per mettere in sicurezza due gallerie

CESENA. Proroghe nei tempi per ultimare alcuni lavori e altri fermi continuano a costellare il tratto di E45 nell’Alto Savio. D’altra parte, con la superstrada interrotta, finire i lavori proprio adesso sarebbe come aggiungere la beffa al danno.

Solo dal 29 ottobre ad oggi le ordinanze di proroga per completare la sistemazione della galleria Roccaccia sono state tre, e i lavori erano stati consegnati nell’aprile 2017, con una durata prevista pari a un anno. L’intervento alla galleria Montecoronaro è ancora ferma dopo il fallimento della ditta. Il ponte dei Canili, dove è stato effettuato il collaudo finale, è ancora chiuso.

Roccaccia: altra proroga di 2 mesi

L’Anas ha comunicato che il completamento dei lavori alla galleria Roccaccia, subito oltre lo svincolo di Bagno di Romagna in direzione Verghereto, è stato prorogato dalla giornata di oggi al prossimo 31 marzo.

I lavori alla Roccaccia, così come alla galleria di Montecoronaro, sono stati consegnati alle ditte nell’aprile 2017 e consistono nell’adeguamento statico di impermeabilizzazione e di messa a norma degli impianti tecnologici. Una messa a norma che fa riferimento a quanto previsto da una legge del 2006 sulla sicurezza della rete stradale europea.

Nel corso di una riunione che si tenne nel luglio 2017 in Prefettura con i rappresentanti di Anas, degli enti locali e delle forze dell’ordine, si era prevista una durata complessiva dei lavori di circa un anno, sia per la Roccaccia che per la Montecoronaro: ormai i tempi sono raddoppiati.

Alla Roccaccia, dove l’importo dei lavori si aggira sui 7,7 milioni di euro, è stato completato il rifacimento della sola carreggiata nord (sulle cui due corsie transita tutto il traffico nelle due direzioni di marcia), mentre proseguono i lavori sulla carreggiata sud e sono stati posizionati agli ingressi vasche ed impianti per energia elettrica e servizio idrico.

Quanto alla durata dei lavori, sul sito Anas si legge che l’avanzamento è dell’86,72%, rispetto al 77,89% dell’agosto 2018 e «il termine dei lavori è in corso di ridefinizione».

Montecoronaro: paralisi

Sempre complicata la situazione per la galleria Montecoronaro, visto che una delle tre ditte dell’associazione temporanea di impresa che aveva vinto l’appalto è fallita. L’avanzamento dei lavori nel mese di agosto risultava al 28,36%. E la situazione è rimasta tale.

Anche alla Montecoronaro attualmente il traffico avviene all’interno della carreggiata nord, nei due sensi di marcia.

Al momento vige un’ordinanza Anas, che ha prorogato al 30 aprile 2019 la chiusura della carreggiata in direzione Roma, con traffico deviato sulla corsia di sorpasso della carreggiata opposta e transito a senso alternato sulla carreggiata nord.

«La proroga - aveva comunicato Anas - si è resa necessaria a seguito della rescissione dei lavori al precedente appaltatore e il riaffido ad altra ditta», ma sembra che ci siano questioni legali in corso.

Ponte ai Canili: suona il gong

I lavori per la manutenzione del ponte ai Canili (un intervento del costo di 946.631 euro), che collega la strada provinciale di Ville di Montecoronaro da e per lo svincolo sud, chiuso dal maggio 2017, consegnati all’impresa lo scorso 19 giugno, prevedevano il completamento il 15 novembre scorso. A metà dicembre si era parlato di metà-fine gennaio, perché il cemento aveva bisogno almeno di un mesetto per “maturare”, e poi ci sarebbero stati verifiche e collaudi. Oggi è il 31 gennaio.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c