CESENA

31/12/2018 - 13:17

di GIANPAOLO CASTAGNOLI

Capodanno in piazza a Cesena: festa “a numero chiuso”

Permessi non più di 8.000 partecipanti: conta con tessere nei tre accessi. Ecco precauzioni e divieti

Capodanno in piazza a Cesena: festa “a numero chiuso”

CESENA. Le preoccupazioni per la sicurezza, dopo i troppi disastri che hanno funestato momenti di divertimento in spazi pubblici, si faranno sentire quest’anno in modo tangibile sulla festa di capodanno in piazza del Popolo. Per evitare di dovere fare scattare complesse misure speciali preventive a tutela dell’incolumità dei partecipanti, che sarebbero necessarie in base alle più recenti normative qualora si superasse una certa soglia di partecipazione, l’accesso verrà limitato a non più di 8.000 persone. È un numero in linea con quelli registrati nelle ultime edizioni, ma sulla carta c’è il rischio che qualcuno non venga fatto entrare.

Tre accessi presidiati

Ciascuno dei tre varchi che saranno predisposti per accedere alla piazza - da viale Mazzoni, da via Zeffirino Re e da piazza Amendola - sarà presidiato da sei steward che controlleranno gli ingressi, così da non superare il numero massimo di spettatori previsto dalla commissione di vigilanza per i locali di pubblico spettacolo. In concreto il monitoraggio sulla capienza verrà fatti distribuendo a ognuno una tesserina, che servirà appunto per tenere sotto controllo il numero delle persone presenti.

Gli stessi tre accessi serviranno tra l’altro come uscita di emergenza, oltre a un quarto dalla scalinata che sale verso l’Anagrafe.

Misure di sicurezza

Sempre sul fronte sicurezza, sono stati previsti divieti ad hoc, in parte nuovi (dopo la tragedia in discoteca, si è deciso di mettere al bando il possesso spray al peperoncino) e in parte ormai collaudati (in piazza non potranno entrare articoli pirotecnici e bottiglie di vetro e lattine, che non potranno neppure essere vendute da commercianti o ambulanti in zona dalle ore 19 del 31 dicembre alle ore 3 del 1° gennaio). Non rispettare queste regole rischia di costare ai trasgressori multe di 500 euro.

Il concerto di Paolo Belli

Lo show, giunto alla ventesima edizione, prenderà il via intorno alle ore 21.30 con il dj set di Radio Bruno, media partner dell’iniziativa, mentre alle 23 partirà il concerto di Paolo Belli che con la Big Band promette musica travolgente con un sound inconfondibile e anche risate. Allo scoccare della mezzanotte ci sarà l’immancabile scambio degli auguri e sul palco saliranno anche gli amministratori comunali per un saluto istituzionale. Dopodiché risalirà sul palco Paolo Belli, fin verso l’1 di notte, e si chiuderà la nottata ancora con il dj set di Radio Bruno. Ancora una volta sarà preziosissimo il supporto dei volontari dell’associazione “Vivere il tempo”, con Raniero Faedi in prima linea a coordinarli.

Sicurezza: invito del sindaco

Il sindaco Paolo Lucchi invita tutti a vivere la festa con spensieratezza ma senza correre rischi. Per questo avvisa che ci sarà «un controllo non invasivo ma attento, perché il caso negativo di piazza Castello a Torino, ha insegnato che nulla va sottovalutato». Per gestire al meglio le cose, ci sarà un’adeguata presenza di uomini della polizia municipale, accanto ai carabinieri e agli agenti del Commissariato di polizia. Il sindaco è comunque fiducioso: «Cesena ha voglia di divertirsi, ma senza mai esagerare. È stato così in un 2018 ricchissimo di eventi e sarà così anche in un 2019 che ci riserverà, tra le altre cose, l’onore di essere palcoscenico degli Europei di calcio under 21 e di ospitare ancora il Festival di Rai Radio 3».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c