CESENA

07/11/2018 - 12:49

Minaccia di far esplodere palazzo a Cesena. Bloccato con 120 litri di benzina

Polizia e vigili del fuoco in una palazzina di 4 piani: 70enne portato in psichiatria

Minaccia di far esplodere palazzo a Cesena. Bloccato con 120 litri di benzina

CESENA. L’allarme è arrivato due pomeriggi fa direttamente dagli specialisti Ausl della psichiatria, al 113 di polizia. «Ha detto che vuole uccidere tutti. Ed è credibile». Così i medici hanno avvertito il 113 di un loro paziente, 70enne, che da casa aveva minacciato di “togliere di mezzo i suoi parenti che vivono al piano di sopra”. L’uomo abita in un condominio di quattro piani, dove oltre ai suoi parenti abitano anche molte altre persone.

Il personale del commissariato di polizia di via Don Minzoni ha richiesto subito al magistrato di turno il permesso di perquisire la casa dell’uomo e rintracciarlo per chiedergli conto di quelle minacce telefoniche raccolte dai medici. Sul posto gli agenti sono arrivati assieme ai vigili del fuoco. E in casa il 70enne, con problematiche di natura psichiatrica conclamate da tempo, aveva accumulato e teneva stipate in bagno taniche con 120 litri di benzina. Propellente che intendeva far esplodere grazie all'utilizzo di una bombola di Gpl. Nel suo delirio l’uomo diceva di voler uccidere i parenti che vivono un piano sopra di lui. Pian piano l’uomo è stato convinto ad abbandonare i suoi propositi bellicosi.

I vigili del fuoco hanno portato via in sicurezza sia la benzina che la bombola di gas (sottoposte a sequestro cautelativo). L’uomo, in ambulanza, è stato trasportato al reparto di psichiatri dell’ospedale Bufalini di Cesena.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c