CESENA

30/07/2018 - 16:26

Per Agecredit ora è iniziata la maxi crescita annunciata

Il comparto è il recupero crediti, tra comunicazione e negoziazione

Per Agecredit ora è iniziata la maxi crescita annunciata

CESENA. È cominciata la crescita di Agecredit annunciata ad aprile in occasione della presentazione dell’acquisizione da parte del colosso polacco Kruk. Società attiva nel mercato del recupero crediti per conto terzi, fondata a Cesena dall’imprenditore Marco Pasini nel 1994, Agecredit da aprile fa ufficialmente parte del gruppo Kruk, multinazionale polacca leader europeo nella gestione del credito.

Quello presentato allora è un piano di sviluppo fatto anche di posti di lavoro, che ha come punti di riferimento la crescita ottenuta nel caso dell’acquisizione di Credit Base a La Spezia come punto di riferimento. Qui infatti, dopo l’arrivo dei polacchi, il personale assunto è passato dai 26 dipendenti di novembre 2016 ai 243 dipendenti attuali, un tipo di crescita che la rinnovata Agecredit aveva dichiarato di essere intenzionata a replicare anche a Cesena.

A raccontare come stanno andando questi primi mesi della “nuova” Agecredit è il direttore generale Antonio Cataneo: «Dall’ingresso nell’azienda a oggi - riferisce - abbiamo già assunto 11 risorse impiegate nel contact center». Sei di queste hanno cominciato a metà luglio. Per loro, come per tutti i nuovi assunti, il primo passo sarà la formazione: «La prima settimana è di formazione che è in parte tecnica e riguarda il sistema gestionale e la conoscenza prodotti, è previsto anche un periodo di “training on the job”, durante il quale figure più esperte affiancano i nuovi ingressi. A tutto questo si aggiunge la formazione dedicata alla comunicazione e alle tecniche di negoziazione per la quale ci rivolgiamo a professionisti esterni, poi c’è la sicurezza». Ma in Agecredit la formazione è un po’ una costante: «Sono poi previsti i vari “refresh” di mano in mano che la normativa si aggiorna».

Agecredit si occupa di recupero crediti e lo fa prevalentemente per conto terzi, il contact center, ovvero il centro da cui partono le chiamate degli operatori è quindi in realtà il cuore dell’attività. A supporto di chi si occupa del contatto con i debitori ci sono le figure di “back office”, ed è per questo ruolo che si sono aperte recentemente nuove posizioni.

«Il piano di crescita è molto ambizioso - spiega Cataneo - siamo abbastanza certi che continueremo ad assumere fino a fine anno e soprattutto nell’area di produzione quindi contact center e funzioni a supporto, quindi back office, per poi arrivare a fine anno ad avere una struttura più grande di quella che abbiamo trovato quando siamo arrivati ad aprile».

«Siamo già usciti - aggiunge - anche con ricerche di profili un po’ più specializzati: attualmente stiamo un hr business partner, un product specialist per l’area finanza e un It specialist che inizieranno a settembre. In questo caso la selezione è in corso».

Le ambizioni di crescita sono acclarate «anche se a Cesena il mercato è diverso: qui ci occupiamo di gestione conto terzi, mentre a La Spezia vengono gestiti portafogli di proprietà, ma le ambizioni di crescita sono le stesse». A Cesena riferisce Antonio Cataneo punto di vista del mercato del lavoro «Abbiamo trovato una realtà più viva rispetto a La Spezia. Il riscontro che abbiamo avuto - ammette - è stato molto positivo siamo usciti con offerte di lavoro a inizio giugno e a oggi abbiamo ricevuto qualche centinaia di curriculum. Tenendo conto che siamo usciti all’inizio della stagione estiva, e da quello che ci hanno detto qui a Cesena ci sono tanti ragazzi che hanno lavori stagionali, il feedback che abbiamo ottenuto è davvero molto positivo».

«Al di là delle aspettative» è stato anche il riconoscimento ricevuto «dalle nostre committenti per questa operazione su Cesena. Noi ci interfacciamo sia con player locali, ma soprattutto con player nazionali e l’ingresso di Agecredit in un gruppo come Kruk, è stato da tutti visto in maniera molto positiva. Questo ci fa ben sperare per quanto riguarda l’aumento dei volumi di lavoro che verranno gestiti dall’azienda e quindi la conseguente necessità di avere personale che poi gestisca tutti questi volumi in aggiunta rispetto a quelli che c’erano prima».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c