Fatture false per 1,5 milioni di euro, denunciati in tre

Operazione della Guardia di Finanza: sequestrati beni per 320mila euro

28/03/2018 - 17:54

Padre e figlio indagati per bancarotta fraudolenta

CESENATICO.  Fatture per operazioni fittizie per un totale complessivo di imponibile pari a un milione e mezzo e oltre 300mila euro di Iva. E' il bilancio dell'indagine della Tenenza di Cesenatico della Guardia di Finanza su due ditte individuali operanti nel settore calzaturiero e riconducibili a soggetti di etnia cinese. Le due imprese, intestate a prestanome, sono risultate di fatto gestite da un dominus della stessa etnia che si nascondeva completamente al fisco attraverso le "teste di legno". Per neutralizzare gli utili si ricorreva a documentazione “emessa” da società facenti capo a titolari irreperibili, e con sede - solo cartacea - in Toscana, Emilia Romagna e Marche. I baschi verdi hanno sequestrato tre unità immobiliari per un valore complessivo di 252.900 euro, una Bmw 530d oltre a 20mila euro che si trovavano sui conti correnti degli indagati, in tutto tre persone. 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c