SAN MAURO PASCOLI

Un'altra farmacia svaligiata Per bottino solo dei cerotti

Una banda di 4 malviventi ha sfondato la porta a vetri Danni pesanti, ma non c'era fondo cassa dopo il colpo di fine gennaio

di IACOPO BAIARDI

09/03/2018 - 13:34

Un'altra farmacia svaligiata Per bottino solo dei cerotti

SAN MAURO PASCOLI. Non c’è pace per le farmacie. Evidentemente ai ladri piace questo tipo di attività commerciali e continuano a derubarle di notte senza soluzione di continuità. Sono ormai oltre la decina i colpi riusciti e tentati dall’inizione dell’anno. L’epicentro è la zona del Rubicone, ma spaccate alle farmacie sono state segnalate anche a Cesena, nella vallata del Savio, a Cesenatico, e fuori provincia a Cervia e a Poggio Torriana.

Le modalità dei colpi

La banda sempre colpire sempre in fotocopia: scardinano la porta d’ingresso a vetri con qualche pedata ben assestata, entrano nell’esercizio commerciale, mettono le mani nei cassetti per portare via il fondo cassa, in una manciata di secondi fuggono con un bottino esiguo e lasciando alle proprie spalle danni molto più ingenti. Le forze dell’ordine indagano su quella che potrebbe essere un’unica banda, ma non è detto. Resta da capire perché colpiscono sempre le farmacie, dove non è che trovino tanti soldi. Il dubbio è che sia perché questi negozi sono quasi sempre privi di saracinesche di protezione e che quindi i malviventi riescano a forzare la porta molto velocemente, incuranti di allarmi e telecamere di videosorveglianza.

L’ultimo colpo

Alla farmacia Pascoli di via Roma i banditi erano già stati a fine gennaio. Ieri l’allarme è scattato alle 5.21 e subito i titolari hanno chiamato i carabinieri «che sono arrivati addirittura prima di noi». Ma i criminali ormai non c’erano più. Nella cassa non c’erano soldi e hanno rubato qualche scatola di cerotti. In una ventina di secondi sono spariti. Erano in 4, tre in farmacia e uno che aspettava fuori, «in un orario in cui in giro inizia già a esserci gente». I titolari sono colti dallo scoramento: «Siamo preoccupati e non è bello andare a letto col timore che possa suonare il cellulare per un furto. I carabinieri girano, si fanno vedere, si impegnano, ma ci sono altre istituzioni che possono fare di più per noi piccoli imprenditori. Per parte nostra, stiamo valutando se dotarci di saracinesche metalliche».

Negozio di scarpe

Nella stessa nottata, poco dopo l’effrazione alla farmacia sammaurese, è scattato l’allarme anche in un negozio di calzature, Moda Più, in via Cagnona. In questo caso, i lestofanti non sono riusciti a entrare nell’esercizio commerciale e quindi sono dovuti fuggire senza aver potuto rubare nulla.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c