CESENA

27/02/2018 - 13:18

di DANIELE DELLA STRADA

Donna sparita, si teme il peggio: si cercherà nel fiume Savio

Ieri la neve ha rallentato le ricerche, esaminate senza esito alcune segnalazioni

Donna sparita, si teme il peggio: si cercherà nel fiume Savio

CESENA. Le ore continuano a scorrere inesorabili e con esse si affievoliscono le speranze dei parenti di Rosa Cangini di ritrovarla in vita.

Le ricerche della donna scomparsa nel nulla da venerdì scorso sono state rallentate, soprattutto ieri mattina, dalla copiosa nevicata che si è abbattuta sul Cesenate nel cuore del mattino, e che ha contrassegnato, sia pur con altalenante intensità, un po’ tutta la giornata. Neve accompagnata da un freddo che potrebbe mettere a rischio, specie per una ultra ottantenne uscita di casa all’improvviso, la sopravvivenza all’aria aperta, se non senza mettere a durissima prova la propria integrità fisica.

“Chi l’ha visto?”

Della scomparsa di Rosa Cangini, dalla sua casa di viale Oberdan avvenuta all’ora di pranzo dello sorso venerdì, è stata investita anche la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”, che sul suo portale ha messo in evidenza la foto che si può vedere anche qui in pagina.

Nel sito internet della trasmissione Rai si sottolinea come Rosa Cangini sia uscita di casa senza portafoglio né telefono cellulare. E come quando è scomparsa stesse indossando un giubbettino leggero grigio ed azzurro con un paio di pantaloni blu chiaro.

L’ansia dei parenti

Aveva appena discusso con i figlio con cui convive (assieme anche al marito) in una delle case popolarti delle palazzine gialle affacciate sulla via Emilia.

Sarebbe uscita arrabbiata per quella lite e non ha più fatto sapere nulla di se nemmeno alle altre due figlie che abitano a Cesena. Una famiglia che la cerca disperatamente e che pian piano sta perdendo le speranze.

«È una dona esile. Dove mai potrebbe essere andata a quell’età?» spiega una figlia. Ha paura che la madre possa essersi avvicinata troppo ad un fiume o ad una zona pericolosa qualsiasi durante la pioggia battente della giornata di venerdì.

«L’abbiamo cercata in una vecchia casa nella quale abitavamo a Diegaro. Per una decina di volte. Ogni tanto controlliamo la chiesa dei Servi ed il Duomo che erano le sue preferite. I carabinieri hanno ispezionato un altro paio di segnalazioni che ci sono o arrivate da cesenati che ringraziamo. Assieme alle forze di pubblica sicurezza ci siamo recati nella zona dell’Ecomercatone (S. Egidio): un luogo dove andavamo a fare la spesa e dove una persona ci ha detto di averla vista. Ma niente. Non si trova».

Le ricerche di Rosa Cangini riprenderanno questa mattina. Obiettivo programmato: ispezionare gli argini cittadini del fiume Savio per cercare di capire se la donna sia finita in qualche maniera lì.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c