CESENA

02/02/2018 - 15:26

Ciak si gira: cesenati protagoniste di un lungometraggio

Ciak si gira: un lungometraggio

Rossella Calabrese e Franca Vernturini

CESENA. Cominceranno il 19 febbraio le riprese di “Carissima morte”, il primo lungometraggio della regista Rossella Calabrese, di origini pugliesi e cesenate d'adozione. Il film, che ha ottenuto anche il patrocinio non oneroso del Comune di Cesena, sarà girato prevalentemente a Cesena e vedrà nel ruolo di protagonista Franca Venturini, attrice per passione e titolare del Com@bar, il chioschetto di via Giuseppe di Vittorio in zona Ippodromo.
Il sodalizio
Quello tra Rossella Calabrese e Franca Venturini non è un sodalizio nuovo: Calabrese aveva già scelto Venturini come protagonista femminile di “Risposte dal passato” cortometraggio che affronta il tema della sofferenza e del senso di colpa e della necessità di fare i conti con il proprio passato. Per Rossella Calabrese il cortometraggio, già candidato a diversi concorsi cinematografici, tra cui il Malatesta Short Film Festival, ha rappresentato un debutto, un'occasione per mettersi alla prova dopo l'Accademia nazionale del Cinema di Bologna, dove ha studiato regia e sceneggiatura.
Il lungometraggio
Firma regia e sceneggiatura anche nel lungometraggio di cui stanno per partire le riprese, che saranno girate in buona parte anche al Grand Hotel di Cesenatico, mentre i costumi sono curati da Daniela Tarroni, stilista di Imola.
«“Carissima morte” racconta la storia di una donna a cui viene diagnosticato un tumore all'intestino - racconta Franca Venturini - e decide di reagire a quella sentenza di morte scrivendo alla morte e lo fa con ironia, cercando di sdrammatizzare quel momento difficile».
L’attrice
Per Franca Venturini recitare è una passione che si è trovata a condividere con Rossella Calabrese, con cui è amica di vecchia data: «Recitare mi è sempre piaciuto – racconta Venturini – avevo già fatto piccole comparsate, qualche pubblicità, ho fatto anche un'esperienza a Forum. Terminata l'Accademia, Rossella mi ha coinvolto nel suo primo cortometraggio e devo esserle piaciuta visto che mi ha affidato ancora una volta il ruolo della protagonista». Quando l'ha scelta per il corto “Risposte dal passato” Calabrese ha raccontato che la lettura della sceneggiatura aveva suscitato in Franca Venturini «emozioni, interesse, forte coinvolgimento nelle vicende del personaggio e il desiderio di partecipare. Ne è derivata un'interpretazione emotivamente emozionante». Un risultato che Venturini proverà a replicare anche questa volta, consapevole che quella affidatale è «impegnativa come sfida. Non è semplice calarsi in questa parte dalla così forte carica emotiva». 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c