CESENA

Verbali e diffide non fermano il Circo di Vienna ma si sommano le multe

di GIORGIA CANALI

10/01/2018 - 13:26

Verbali e diffide non fermano il Circo di Vienna ma si sommano le multe

CESENA. Verbali e diffide non fermano il Circo di Vienna che forte della certezza di essere dalla parte del giusto continua a fare regolarmente spettacolo nonostante ad ogni replica la Polizia Municipale stenda verbali che attestano la mancanza dei regolari permessi.

Verbali che in questi giorni stanno cominciando ad essere recapitati ai diretti interessati, e di cui ancora non si conosce l’ammontare totale anche se è facile immaginare che non si tratterà di cifre esigue (visto che le sanzioni in materia vanno da un minimo di 400 ad un massimo di 2.500 euro).

Ai verbali della Polizia Municipale, si sommano anche le diffide da parte di Hippogroup ad utilizzare gli ingressi, quello principale e quello di servizio, per far affluire gli spettatori.

Diffide e fideiussione

Diffide ignorate, ma che potrebbero costare care al Circo di Vienna, la cui permanenza all’interno degli spazi dell’Ippodromo è disciplinata dal contratto sottoscritto dalle due parti: una firma che prevede anche una sostanziosa fideiussione a cui Hippogroup potrebbe decidere di ricorrere in caso di mancato rispetto del contratto.

Mentre il muro che separa Circo di Vienna e amministrazione si fa sempre più spesso, in città c’è chi continua ad assicurare la propria solidarietà alla comunità circense, nella ferma convinzione che ad essere in errore sia il Comune. È il nucleo che fa riferimento al gruppo Facebook la “Cesena che Vorremmo...”, “capitanato” da Fabrizio Faggiotto, da qualche tempo passato dalla cittadinanza attiva alla militanza nelle file di “Cesena Siamo Noi”, che nei giorni scorsi è stato promotore di una mobilitazione a sostegno del Circo cominciata con l’invito ad andare a vedere lo spettacolo per sostenere i lavoratori. L’ultima di queste iniziative è la partita di calcio a 7 Città di Cesena vs Circo di Vienna organizzata per la serata di ieri a Martoranello. L’iniziativa che era stata presentata nei giorni scorsi con l’annunciato intento di «distendere le tensioni» è stata promossa su Facebook, con tanto di formazioni presentate utilizzando la grafica di Sky, con l’invito rivolto ai cesenati a partecipare anche come pubblico.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c