IL CASO

"Dipendenti cesenati da trasferire in Puglia"

Sos dei sindacati alla Sfir Brindisi

04/12/2015 - 09:13

"Dipendenti cesenati da trasferire in Puglia"

CESENA. Diciotto dipendenti cesenati presso la stabilimento di Brindisi e tre negli uffici di Milano. Compreso il personale dirigenziale. E’ la prospettiva paventata, e che terrorizza, i lavoratori di Sfir Raffineria di Brindisi, azienda di raffinazione e confezionamento dello zucchero che ha sede in via Benedetto Croce 7 a Cesena (l’ingresso nella foto). «Ieri c’è stata un’assemblea con questi lavoratori per discutere della volontà dell’azienda di trasferire tutti - dicono dagli uffici di Flai/Cgil, Fai/Cisl e Uila/Uil - I lavoratori all’unanimità hanno deciso di proclamare lo Stato di Agitazione immediato e lo sciopero degli straordinari come prima misura per contrastare la volontà espressa dall’azienda». Nei prossimi i sindacati chiederanno incontri con le Istituzioni locali e con i Parlamentari del territorio per chiedere un loro intervento deciso nei riguardi dell’azienda. «Flai, Fai e Uila hanno già ottenuto un incontro per discutere della grave situazione creatasi che si terrà, con tutta probabilità, il 15 dicembre, con il coinvolgimento delle strutture nazionali. I lavoratori hanno espresso la loro volontà di mettere in campo tutte le azioni di mobilitazione possibili in accordo con i sindacati di categoria, per far valere i propri diritti e difendere il loro posto di lavoro».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c