L'INDAGINE

04/12/2015 - 09:12

Piazza della Libertà: via agli interrogatori

Dopo l'esposto-querela presentato in Procura

Piazza della Libertà: via agli interrogatori

CESENA. L’esposto denuncia presentato non resta lettera morta. Su piazza della Libertà e sui suoi lavori sono iniziati gli interrogatori.

Alla Procura della Repubblica di Forlì, come riportato nel recente passato, si è rivolto un cesenate. Si tratta dell’ingegnere Mario Dal Monte. Aveva dettagliato delle richieste di verifica ben precise a denuncia. Per ora però il fascicolo aperto sul tavolo del pm Laura Brinelli è ancora contro ignoti.

Il 90enne residente in via Don Minzoni, come molti ricorderanno era già salito alla ribalta delle cronache quando aveva presentato l’esposto che attivò l’indagine che portò poi al sequestro del cantiere del “Sacro Cuore”.

L’agguerrito ingegnere ha però recentemente protocollato un’altra offensiva a tema piazza della Libertà. La denuncia-querela, presentata davanti ai carabinieri della stazione di Cesena, era diretta contro «il sindaco Paolo Lucchi, l’amministrazione comunale e tutti coloro che abbiano avuto e tuttora abbiano responsabilità nello sperpero di denaro pubblico per quanto riguarda tutti i lavori previsti e connessi alle opere inerenti piazza della Libertà». Dal Monte sostiene che «non è stata seguita l’appropriata procedura per realizzare quanto in programma attraverso il concorso», perché il progetto risultato vincitore, quello dell’architetto Malacarne, «è stato del tutto disatteso». In pratica - è la tesi in esame - alla fine quello che sarà attuato è «il piano del sindaco», presentato come creazione di «un’area verde, con cancellazione dell’area di sosta», con conseguenti «benefici a favore di terzi e spreco di denaro pubblico». Per verificare se vi siano gli estremi per accusare qualcuno concretamente adesso la Procura ha iniziato ad interrogare persone. In primis è stato sentito lo stesso ingegner Dal Monte con delega che è stata affidata dal Pm agli stessi carabinieri di Cesena. Dal Monte non è però l’unica persona ascoltata fino ad ora. Ed altre ne seguiranno a stretto giro di posta

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c