CENTENARIO DELLA MORTE

Un sito internet per casa Serra

03/06/2015 - 16:49

Un sito internet per casa Serra

CESENA. Cesena non dimentica, nella ricorrenza del centenario della morte, uno dei sui figli più illustri: il letterato ed intellettuale Renato Serra che fu anche direttore della Biblioteca Malatestiana. Fra le numerose iniziative che la città gli ha dedicato ce n’è una molto particolare, sia perché va a colmare un vuoto importante sia perché è il risultato conclusivo di un progetto pluriennale nato a scuola, per la precisione nelle quinte classi dell’Istituto Tecnico Economico che del grande letterato porta il nome, “ITE Renato Serra”, dunque.

Sotto la guida della professoressa Patrizia Baruzzi, coadiuvata dalle insegnanti Giampiera Bologna e Mariapina Vantaggio, i ragazzi dell’Ite hanno realizzato un sito internet - strumento ormai imprescindibile di ricerca e divulgazione - battezzato “Casamuseoserra”.

Il sito verrà presentato, con il patrocinio dell’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana (sodalizio culturale che ha raggiunto la quota di 175 associati), sabato 6 giugno alle ore 10 nell’aula Magna della Malatestiana.

Si tratta, come dice il titolo, di un sito per immagini (ma anche informazioni e link che rimandano a Serra e alla sua produzione letteraria e critica), che “accompagna” il visitatore nella casa di viale Carducci 29 dove Renato Serra visse fino alla partenza per la guerra e la morte sul Podgora il 20 luglio 1915.

In quella casa museo dove sono custodite le memorie del letterato cesenate i ragazzi dell’Ite, sin dal 2009, hanno svolto in tempi alterni la funzione di guide e di ciceroni. Almeno una classe di 22 ragazzi ogni anno si è impegnata nel progetto che si completa con la realizzazione e la presentazione del sito. Per ricordare la nascita di Serra (nato il 5 dicembre 1884) da qualche anno, nella casa, gli studenti dell’Ite festeggiano il compleanno dello scrittore ed in altre occasioni sono state organizzate letture di brani e poesie. Peccato che oggi la casa museo, a meno che non si prenoti una visita, non è aperta con continuità. Ma il Comune ha incontrato più volte il preside dell'Ite per ripristinare la collaborazione. Ecco dunque il valore del sito “Casamuseoserra”.

La presentazione del sito è un avvenimento a cui daranno vita i ragazzi coinvolti nella sua realizzazione, l’avvenimento l’avvenimento sarà accompagnato da letture, visione di spezzoni di filmati e brani musicali.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c