VELA: L'INVERNALE DEL CIRCOLO VELICO RIMINESE

10/02/2014 - 11:20

di CARLOTTA MANZI

La Sardina Cup va in onda

Quest'anno i filmati registrati durante le regate verranno proiettati in sede durante l'abituale pranzo dei velisti

 La Sardina Cup va in onda

 

RIMINI. Manca poco all’edizione 2014 della Sardina Cup-Campionato Invernale del Circolo Velico Riminese. Gli organizzatori sono giunti alle fasi di rifinitura e a breve si conoscerà la lista definitiva dei partecipanti. Tra le novità di quest’anno la collocazione più avanzata rispetto al calendario. Infatti, il tradizionale appuntamento della stagione velistica riminese si è fatto attendere un mesetto. Partirà il 16 febbraio per terminare, a ridosso della primavera, il 16 del mese successivo. Saranno 8 le prove valide per la classifica finale, divise in ben 4 giornate. Oltre le già citate date i velisti partecipanti saranno chiamati in mare anche il 23 febbraio e il 9 marzo, prevista per il 2 del prossimo mese la giornata di recupero nel caso il tempo facesse scherzi e ce ne fosse bisogno.

«Abbiamo spostato la data su richiesta dei partecipanti per andare più verso il caldo – spiega Mario “Mimmo” Benzi, responsabile dell’attività agonistica del CVR – quest’anno come particolarità tra gli iscritti avremo anche barche con equipaggi composti dai nostri allievi dei corsi vela. Li chiamiamo corsi regata perché li portiamo in mare a simulare delle vere e proprie regate. Siamo stati fortunati durante queste domeniche di gennaio perché grazie al bel tempo siamo usciti diverse volte, abbiamo sistemato le boe e tutto il resto come un vero campo regata e, grazie alla presenza di molti soci che sono venuti ad allenarsi con noi, siamo riusciti nel nostro intento. E’ anche per questo motivo che quest’anno ci aspettiamo una gara competitiva, proprio grazie a questi allenamenti speciali. Speriamo di trarne benefici».

Ma non è l’unico motivo del perché il circolo riminese si aspetta una buona risposta di partecipazione. «Dall’anno scorso abbiamo puntato di più sui monotipi, che sono anche più facili da trasportare. Tra le imbarcazioni che parteciperanno ci sono Laser SB3, Farr30, Meteor e Melges20. Sono tutte barche molto agguerrite, sarà un bello spettacolo e alzerà il livello. Tra i nostri soci ci saranno sicuramente Magoo Vulgangas, Ubut, Arequipa, Sail la Vie e tante altre ma il nostro bacino di partecipazione va da Ravenna a Pesaro. Quest’anno abbiamo mandato la brochure a tutti i circoli velici italiani, anche solo per presentarci come realtà esistente e attiva sul territorio, vedremo presto se ci saranno risultati. Alla fine di ogni regata ci sarà la classica mangiata tutti insieme, per divertirsi e rilassarsi. Ma ci sarà anche una sorpresa: a regata conclusa, ogni volta, proietteremo le immagini registrate poco prima in mare per vederle e commentarle insieme. Anche quest’anno gli sponsor storici, come Vulcangas, i Cantieri riminesi e il Marina di Rimini come partner, non ci hanno abbandonato e per noi è molto importante».

Oltre alla Sardina Cup, il Circolo Velico Riminese è molto attivo su più fronti. «Stiamo organizzando per il mese prossimo un corso di arte marinara, su tutto quello che si può fare con le cime, a condurlo sarà Ivano Brolli, grande esperto. Stiamo svolgendo il nostro primo corso per la patente nautica, riservato ai nostri soci, ma chiunque è interessato può partecipare, basta che si associ. Stiamo anche tenendo corsi di formazione per istruttori federali per i soci perché è importante avere nel proprio circolo tecnici FIV».

 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c