San Marino, Civico10 annuncia: più nessun costo per la chiusura del conto bancario

Dom 10 Marzo 2019 | Redazione Web


SAN MARINO. «Dopo che il nostro Governo ha ridotto negli anni il budget stanziato dallo Stato per Banca Centrale ora è la stessa struttura che sta lavorando, anche all’interno del Consiglio Direttivo, per mettere a punto strategie di revisione della spesa appunto e regolamentazione». Lo spiega Civico 10 che aggiunge: «Gli stipendi di Bcsm pesano per circa 7 milioni, si è pertanto preventivato di ridurre i costi del 20%. In questo senso si è avviato un proficuo e responsabile confronto con i sindacati sul contratto di lavoro dei dipendenti di Bcsm. Contestualmente si lavora alla riduzione dei gettoni per i membri del Condir che insieme alla struttura condividerà tale percorso».

Questo, sottolinea Civico 10 «anche per dare attuazione ad uno specifico articolo dell’ultima Finanziaria che lanciava con forza il principio che “tutti devono fare la propria parte” in termini di spending review, comprese le partecipate e quindi anche Banca Centrale.

Bcsm, inoltre, da tempo sta lavorando ad una forte riduzione dei costi amministrativi, di circa il -20%, incidendo sui contratti di fornitura e affitti delle sedi».

Nuovi regolamenti

Importanti novità arrivano a livello normativo e regolamentare nel comparto bancario, in particolare, spiega Civico 10: la possibilità per banche e società finanziarie di poter affittare gli immobili acquisiti dal recupero crediti, mantenendo l’obiettivo della vendita degli stessi, adempiendo ad una richiesta più volte fatta dal settore; il divieto per le banche di applicare spese di chiusura conto o penalità in caso di recesso da parte del cliente dal rapporto di conto corrente.

Conti online e nuove prospettive

«La Legge Sviluppo permette di poter attivare conti online nei nostri istituti di credito – spiega Civico 10 – dopo l’adeguata normativa posta in essere dagli organismi tecnici preposti, accogliamo con favore che proprio in virtù di questa novità qualche nostra banca ha dato il via all’apertura di conti correnti a distanza tramite l’uso di qualsiasi dispositivo fisso o mobile tramite smartphone o altri strumenti, senza il bisogno di recarsi in filiale . Un piccolo ma importante cambiamento questo, che garantisce un passo importante per il nostro sistema bancario che deve sempre essere più propenso all’innovazione, vicino ai bisogni delle persone».

Condividi su Facebook    Condividi su WhatsApp

,

,

,

,

,

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *