“Animal rescue” garantirà il recupero di cani randagi a San Marino

Mer 27 Febbraio 2019
Redazione Web


SAN MARINO. Garantirà il recupero dei cani randagi o vaganti la sera, la notte, il sabato, la domenica e nei giorni festivi. Il servizio Animal Rescue, già attivo da dicembre, è frutto di una collaborazione tra l’Istituto per la sicurezza sociale e la San Marino Vigilanza Sicurezza per ricoprire il servizio di pattugliamento e pronto intervento sul territorio nelle fasce orarie e nelle giornate in cui non è ricoperto dai due addetti della Sanità Veterinaria e Igiene Alimentare. A collaborare con il servizio cinofilo e la vigilanza anche Apas, per accogliere il cane vagante che giungerà in canile in attesa di poterlo restituire al relativo padrone.

L’Associazione Sammarinese Protezione Animali comunica, inoltre, di aver messo a disposizione del servizio le attrezzature indispensabili per effettuare le operazioni di recupero ed aver offerto il corso di formazione teorico-pratico agli agenti tramite un veterinario comportamentalista per fornir loro le conoscenze di base per un approccio corretto con i cani da recuperare e trasportare.

È possibile rivolgersi ad “Animal Rescue” chiamando la Gendarmeria o la Polizia Civile, che valuterà lo stato di emergenza. La San Marino Vigilanza Sicurezza è anche incaricata di stilare il verbale da trasmettere al Servizio Veterinario dello Stato, per l’emissione della multa prevista dalle norme in vigore.

L’Apas raccomanda pertanto di custodire con attenzione i propri cani, evitandone la fuoriuscita dalla proprietà privata, conducendoli in passeggiata con l’uso del guinzaglio, in modo che non rischino la vita sulle strade a tutela anche della salute pubblica. La spesa annuale presunta è di 11 mila euro, come riportato nella delibera del Comitato Esecutivo dell’Istituto per la sicurezza sociale .

Tag:

,

,

,

,

,

,

,

,

,

comments icon ommenti
Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *