Polemiche San Marino-Striscia la Notizia. Il giornalista: “Mai parlato di bracconieri nel servizio tv”

Gio 29 Novembre 2018
Redazione Web


SAN MARINO. «Il segretario di Stato al Territorio Michelotti non ci hai mai scritto alcuna lettera e nel servizio non abbiamo mai parlato di “bracconieri”». Striscia la notizia ribatte così al Segretario dopo la “denuncia” nella quale affermava di aver scritto al programma per «mettere bene in chiaro» che a San Marino non ci sono né bracconieri, né cacciatori che obbediscono a leggi diverse da quelle italiane. Una replica che, però, Striscia dichiara di non aver mai visto apparire nella propria casella postale. Nella lettera che i produttori hanno indirizzato direttamente al Corriere Romagna si legge infatti: «E’ curioso, infatti, che il segretario al territorio Augusto Michelotti dica di scrivere a Striscia e invece scriva solo a voi: eppure il nostro indirizzo ce l’ha e sa che Striscia ha sempre offerto a chiunque diritto di replica». Dagli studi milanesi aggiungono poi: «E’ curioso anche che il segretario ci accusi di aver detto che ci sono bracconieri a San Marino: guardando il servizio si può infatti constatare che mai viene usato il termine bracconiere». Sulle accuse di mancanza di rispetto nei confronti di San Marino da parte di Striscia, che nel corso del servizio definisce il territorio del Titano “staterello”, il programma Mediaset puntualizza: “E’ curioso che certe regole venatorie valgano esclusivamente per questa Repubblica, diverse da tutto il resto d’Europa, che pure è territorialmente molto più vasta. In questo contesto, e per nessun’altra ragione, viene utilizzato il termine “staterello”». In merito all’invito di Michelotti a Striscia a denunciare piuttosto chi tiene le specie in gabbia, da Canale 5 replicano sollecitando Michelotti a guardare Striscia.

«Lì’ – scrivono – il segretario troverà decine di servizi sugli uccelli e su altre specie tenute crudelmente in gabbia che potranno appagare la sua curiosità».

Tag:

,

,

,

comments icon ommenti
Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *