Rimini, troppe cattedre vuote: a rischio il prossimo anno scolastico

Mer 13 Marzo 2019
Redazione Web


RIMINI. Una delegazione composta dai segretari territoriali della Flc Cgil, Cisl Fsur e Uil Scuola Rua e da alcuni lavoratori precari della scuola, è stata ricevuta martedì pomeriggio dalla prefetta Alessandra Camporota. I vertici sindacali, si legge in una nota, hanno esposto i dati delle cattedre vacanti a livello nazionale per arrivare ad un focus sulla provincia di Rimini, specificando come allo stato attuale sia a rischio un ordinato avvio del prossimo anno scolastico. Sono state poi illustrate le criticità relative ai percorsi di reclutamento in atto ed esposte le proposte delle parti sindacali.

Tra i temi affrontati anche quello degli insegnanti di sostegno che, insieme ai diplomati magistrali, pagano forse più di altri l'assenza di prospettive certe. E quello delle condizioni di lavoro del personale Ata che, tra compiti devoluti dall'Amministrazione, riduzione dei contingenti e blocco delle sostituzioni, vive quotidianamente una condizione di lavoro ormai insostenibile. I sindacati hanno quindi sottolineato come la questione della stabilizzazione che si intreccia con l'autonomia differenziata, metta a loro avviso, a forte rischio il sistema di istruzione statale.

La prefetta Camparota – conclude la nota del sindacato - si è impegnata a farsi portavoce, attraverso un'articolata relazione al Governo, delle istanze dei lavoratori della scuola della provincia di Rimini.

Tag:

,

,

,

,

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *