Rimini, dietro le conserve di pomodoro, sul tir avevano televisori e abiti per 200mila euro

Lun 12 Novembre 2018 | Redazione Web


RIMINI. Sembrava un normale carico di derrate alimentari. Ma dietro i bancali di conserve di pomodoro, gli agenti della Polstrada hanno scoperto centinaia di televisori e abiti per un valore di 200mila euro. A finire nei guai nella tarda serata di venerdì lungo l'Adriatica sono stati due pugliesi di 44 e 47 anni, denunciati dai poliziotti della pattuglia impegnata in un servizio di vigilanza stradale.

L'attenzione delle forze dell'ordine è stata attirata da un autoarticolato parcheggiato in una stazione di servizio ma spento. Già ad un primo controllo emergevano irregolarità documentali relativi al trasporto, visto che nella fattispecie mancavano del tutto i documenti di trasporto della merce dichiarata. A questo punto gli agenti decidevano di approfondire il controllo verificando effettivamente la tipologia di merce trasportata e dietro le conserve di pomodoro hanno ritrovato 282 televisori a schermo piatto della grandezza di 39 pollici HD Ready Led marca Nordmende nonché 31 colli di abiti griffati. Non potendo in alcun modo giustificare il possesso lecito di tale merce i due venivano indagati in stato di libertà all'autorità giudiziaria per il reato di ricettazione. Sono ora in corso accertamenti per risalire ai legittimi proprietari della merce, che è stata sequestrata. 

 

Condividi su Facebook    Condividi su WhatsApp

,

,

,

,

,

,

,

,

,

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *