Il panettone Deco conquista l’Australia, 5 milioni di pezzi sfornati dall’estate

RAVENNA. Se il Natale, come recitava lo slogan di una nota pubblicità del passato, quando arriva arriva (anche se poi cade sempre lo stesso giorno), alla Deco la programmazione comincia con largo anticipo.

Linee attive da luglio

Allo stabilimento di San Michele, alle porte di Ravenna (uno dei cinque dell’azienda leader sia in campo alimentare che nel settore della detergenza con sedi produttive anche a Bagnacavallo, Forlì, Ferrara e Imola), le linee di produzione per sfornare panettoni e pandori per le feste di fine anno entrano infatti a pieno regime già da luglio.

Quando, come avvenuto la scorsa estate a Cervia all’Osteria La Ciurma di Paola nella zona del Borgo Marina, gli assaggi di dolci natalizi vengono offerti in anteprima ai turisti alle prese con la tintarella.

Panettoni venduti in tutto il mondo

Sotto il solleone prendono infatti forma i dolci tradizionali di Natale e Capodanno che vengono prodotti fino a dicembre; un “anticipo” legato alle necessità di far fronte alle richieste dei vari mercati, compresi quello australiano (occorrono infatti ben 41 giorni di viaggio affinché i container con i panettoni giungano a destinazione) e quello statunitense, che richiede turni di lavorazione su 24 ore per riuscire a sfornare i circa 5milioni di pezzi che escono dallo stabilimento di via Faentina.

Tipologie per ogni gusto

Tra questi pandori e panettoni sia semplici (secondo la ricetta imposta dai canoni tradizionali per il simbolo per eccellenza dei dolci natalizi) che farciti con cioccolato o creme al caffè, allo zabaione e alla nocciola.

Prodotti d’eccellenza

E ai prodotti a marchio Pineta orientati alla massima valorizzazione del rapporto qualità-prezzo, si affiancano altre varianti che in gergo automobilistico si potrebbero definire “premium”, paragonabili per sapore e consistenza ai dolci artigianali.

Come il panettone Giorgione, eccellenza per la tavola delle feste lavorato con latte e uova fresche di origine italiana e una varietà di frumento tenero selezionato in grado di conferire alveolatura e morbidezza particolari. Un dolce d’alta gamma a filiera corta, con grani coltivati, raccolti e macinati in Italia, impreziosito da un imballo incartato a mano molto simile quello dei prodotti confezionati in pasticceria. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui