IMOLA. Il lupo Leon, investito il 3 dicembre scorso sulla Montanara a Ponticelli, dopo le cure è stato rimesso in libertà. Il giovane lupo, di 8 mesi, era stato recuperato in un campo ormai allo stremo delle forze, narcotizzato e portato subito al Centro tutela fauna selvatica di Monte Adone. Aveva il ginocchio rotto e tre fratture del bacino, lesioni per le quali è stato subito medicato subendo anche un intervento chirurgico.

Le ultime radiografie effettuate l’8 gennaio hanno mostrato una completa guarigione di tutte le fratture: i suoi movimenti in uno spazio più ampio e i suoi comportamenti schivi ed elusivi tipici della specie hanno fatto comprendere che era pronto per essere rilasciato, così, in una serata di metà gennaio, Léon è tornato libero. Ora, grazie a un radiocollare Gps-Gsm, sarà monitorato dal Wolf Apennine Center: permetterà di seguire gli spostamenti del lupo, di documentare la sua capacità di reinserirsi nell’eventuale branco di appartenenza e le eventuali rotte di dispersione.

Argomenti:

cure

libertà

LUPO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *