Cantiere e progettista ravennati per sfondare nel settore superyacht

Lun 3 Dicembre 2018
Redazione Web


RAVENNA. Un progettista ravennate al servizio di un gruppo ravennate. Rosetti Marino Group, uno dei leader mondiali nella costruzione di navi e piattaforme per l’industria petrolifera, a un anno dall’entrata in campo nel settore dei superyacht, lancia due modelli firmati dall’ingegnere Giovanni Ceccarelli.

Si tratta di due concept (in pratica progetti preliminari in attesa di trovare un loro acquirente), un 35 e un 50 metri in acciaio e alluminio presentati nei giorni scorsi. «I due progetti per Rosetti Superyachts», spiega Ceccarelli, che vanta una grande esperienza soprattutto nella progettazione delle barche a vela, «sono nati dalla volontà di disegnare per un cantiere che conosco e stimo e che appartiene alla mia città e quindi alla mia cultura, nonché per un’amicizia di lunga data con Fulvio Dodich (partner, presidente e amministratore delegato della società, ndr)».

Barche fino a 140 metri

Rosetti Superyachts ha già lavorato a progetti fino a 140 metri. I due progetti di Ceccarelli sono caratterizzati da una carena con bassa resistenza idrodinamica , realizzata con una procedura progettuale analoga a quella che si utilizza per le imbarcazioni a vela da competizione.

Non è un caso che Ceccarelli sia stato, fra le altre cose, anche un progettista di America’s Cup (team Mascalzone Latino).

Prodotti di lusso

Inutile dire che si tratta di progetti destinati a una clientela super ricca, quella che negli ultimi anni ha decretato il successo del made in Italy del settore.

I due modelli ideati da Ceccarelli hanno una cabina armatoriale con una visione a 180 gradi verso poppa e terrazza privata. Spazio anche per la piscina, il ricovero del tender o un sottomarino di piccole dimensioni. Il 50 metri utilizza due motori da 1400 cavalli.

Tag:

,

,

,

,

comments icon ommenti
Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *