Sarah Jane Morris dà voce a John Martin

Mar 12 Marzo 2019
Gianni Arfelli


RIMINI. Torna in Italia, che è un po’ la sua seconda patria, la cantante inglese Sarah Jane Morris, che porterà questa sera alle 21.15 al Teatro degli Atti di Rimini il suo più recente progetto Sweet little mistery, dedicato a John Martyn, che definisce «peccatore a tempo pieno e Santo part-time». Il concerto, che fa parte del festival jazz regionale Crossroads, è l’omaggio della vocalist di Southampton al cantautore e chitarrista scozzese scomparso nel 2009, che nella sua lunga carriera, iniziata nel 1967, ha spaziato tra jazz, blues e folk. Morris racconta così perché ha deciso di lavorare sulle composizioni di Martyn: «Era un genio sublime, un talento innovativo tristemente scomparso a soli 60 anni. La sua produzione è al contempo profonda da togliere il fiato e dolorosamente tenera nella sua complessa atmosfera. Ha ispirato un’intera generazione di musicisti, amici e fan suoi contemporanei, ma le sue composizioni continuano a risuonare a dieci anni dalla morte. È stato acclamato in tutto il mondo dai fortunati che hanno potuto apprezzare dal vivo la sua voce unica e la sua maestria strumentale. La sua musica vivrà per sempre».

In effetti Martyn è stato apprezzato per la sua capacità originale di usare la voce come uno strumento musicale, oltre che per le sue delicate composizioni. Sarah Jane Morris non ha bisogno di molte presentazioni, perché la vediamo spesso in Italia, dove il pubblico la conosce e la ama da almeno tre decenni. Ha una carriera estremamente varia, che l’ha vista passare dalla disco music al pop, dal jazz al blues, dalla musica africana al soul. Il suo tratto distintivo è la voce profonda da contralto, unita a una capacità interpretativa unica, dovuta ai suoi studi attoriali, che ha usato per lavorare in teatro, al cinema e in televisione. In questo progetto è accompagnata dai suoi collaboratori abituali: Tony Remy e Tim Cansfield alle chitarre, Martyn Barker alla batteria ed Henry Thomas al basso.

Biglietti a 15 euro.

Info: www.crossroads-it.org

Tag:

,

,

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *