Tabaccaia rapinata e derisa, un bacio beffardo prima della fuga

Dom 22 Ottobre 2017
Redazione Web


RAVENNA. Hanno rapinato una tabaccheria tenendo in ostaggio una donna per pochi interminabili minuti, poi – prima di scappare su un’auto guidata da un complice – uno dei malviventi le ha dato anche un bacio sulla fronte.

La beffa dopo il terrore.

È successo ieri sera, poco dopo le 18, nella tabaccheria Amica di via Piangipane nell’omonima frazione del Ravennate.

Qui, poco prima dell’orario di chiusura, due uomini con il volto coperto hanno fatto irruzione nel locale. Non hanno mostrato armi, ma hanno subito fatto capire alla donna le loro intenzioni tutt’altro che pacifiche. L’hanno poi immobilizzata, intimandole di non reagire per non avere conseguenze peggiori, mentre uno dei due ha preso subito d’assalto la cassa. Il bottino è stato quantificato in circa duemila euro, ma solo nelle prossime ore sarà possibile avere una cifra definitiva. I due sono poi scappati a piedi, ma fuori a poche decine di metri di distanza c’era un’auto con il motore acceso guidata da un terzo complice. La donna comprensibilmente scossa, non ha saputo però rendere una descrizione dettagliata del gruppo di rapinatori sulle cui tracce si sono messi sia i carabinieri che la polizia.

C’è un video

La tabaccheria di Piangipane è stata poi analizzata dagli uomini della Scientifica dei carabinieri che hanno cercato eventuali tracce biologiche o impronte digitali. Un potenziale aiuto alle indagini potrebbe però arrivare dalle immagini girate dalle telecamere di sicurezza del locale che hanno ripreso l’intera scena.

Tag:

,

,

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *