“Velabondaggio” alle Sporadi, il racconto di Fabio Fiori

Lun 18 Febbraio 2019
Redazione Web


RIMINI. “Velabondaggio alle Sporadi: alla scoperta dell’arcipelago egeo con una deriva”: venerdì alle 21 appuntamento alla sede di via Leurini della Lega Navale Italiana di Rimini con il marinaio-scrittore Fabio Fiori.

«Barche minime per rotte massime, vele che mettono in pratica l’antico adagio epicureo: “Niente basta a chi non basta ciò che è sufficiente”», così scrive Fiori nel libro “Vela libre. Idee e storie per veleggiare in libertà”. E Fiori da tempo ha abituato i suoi lettori al fascino e alla meraviglia delle navigazioni su piccole barche.

In questo caso si parla della navigazione effettuata per un paio di settimane alle Sporadi Settentrionali (reportage pubblicato sulla rivista Bolina di ottobre 2017)

Fiori racconterà un piccolo-grande viaggio a vela, fatto in compagnia di un amico con uno Skipper, una barchetta a vela di 4 metri, un paio di estati fa tra le isole Skiathos, Tsougkrias, Skopelos, Alonnisos, Peristera e Trikeri.

Centocinquanta miglia di mare e di vento, in uno scenario dal fascino storico e naturalistico. Andando a vela e a remi di spiaggia in spiaggia, dormendo in tenda sulla riva, il Mediterraneo ritorna così ad essere «un meraviglioso orizzonte di libertà».

«Oggi», spiega Fiori, «non esistono più luoghi remoti, ma si possono ancora fare viaggi remoti. Andando a piedi o in bici, vagabondando; oppure a vela, velabondando. Una vela pura, addirittura ascetica, nel significato originario, laico della parola».

Tag:

,

,

,

comments icon ommenti
Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *