Movida violenta a Milano Marittima, il Comune di Cervia sarà parte civile

Come preannunciato a suo tempo dal sindaco Massimo Medri, il Comune di Cervia ha conferito mandato allo Studio Legale Petroncini- Rinaldi di Bologna per costituirsi parte civile nei confronti dei protagonisti della rissa avvenuta a Milano Marittima nel maggio 2021. Lo ha annunciato il Comune in una nota.

“In tempi rapidi – si legge nella nota – dalle Forze dell’Ordine e dalla Procura della Repubblica di Ravenna, allora furono individuati quattro giovani, tutti maggiorenni, che si resero responsabili dell’episodio e per due di questi è stata applicata la misura cautelare del divieto di dimora nella nostra Provincia che è tutt’ora in vigore. Il prossimo 22 febbraio è stata fissata l’udienza preliminare avanti al Dott. Janos Barlotti, Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ravenna e il Comune parteciperà attivamente all’intero iter processuale per richiedere un adeguato risarcimento di tutti i danni, sia materiali che di immagine, derivanti dal comportamento dei quattro giovani.

Il Comune di Cervia da subito ha offerto la propria disponibilità a collaborare, affinché le Forze dell’Ordine e la Magistratura potessero svolgere al meglio le proprie funzioni, e continuerà a fare la propria parte per garantire il controllo del territorio e mettere in campo azioni legali, costituendosi parte civile ogni qualvolta si verifichino situazioni simili.

Questi episodi di risse e disordini non devono essere assolutamente sottovalutati e devono continuamente farci tenere alta l’attenzione, però non bisogna fare generalizzazioni, Cervia è una città sicura in cui la collaborazione fra Istituzioni e Forze dell’Ordine garantisce stabilità e sicurezza”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui