Contro il mancato uso della mascherina da parte dei minorenni, gli agenti della polizia locale di Riccione multano i genitori.

Sono sei i ragazzi di età compresa fra quattordici e sedici anni identificati dagli agenti sabato pomeriggio dopo essere stati sorpresi davanti a un fast-food cittadino privi dei dispositivi di protezione individuale.

Le rispettive famiglie sono state già contattate e non sono mancate le proteste: la responsabilità amministrativa, però, ricade su di loro. Mamma e papà, quindi, pagheranno 400 euro (280 se lo faranno entro cinque giorni).

Nel corso dei controlli predisposti dalla polizia locale di Riccione per contrastare la diffusione del contagio da Covid-19, domenica scorsa (primo giorno dell’entrata in vigore della “stretta” conseguente all’ingresso della regione nella “fascia arancione”) sono finiti nel mirino anche tre negozi di viale Dante (vedi altro articolo a pagine 39).

Sportivo multato a Rimini

La polizia locale di Rimini, a sua volta, sempre nella giornata di domenica scorsa, ha multato due cittadini perché si trovavano in strada senza indossare la mascherina e un terzo che stava svolgendo attività sportiva in pieno centro storico invece di scegliere una zona periferica, non a rischio assembramenti.

and.ros.

Argomenti:

coronavirus

mascherina

multa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *