La Mec3 di San Clemente porta il gelato negli Usa

La Mec3 di San Clemente porta il gelato negli Usa
L'esterno della Fiera di New York

Mec3 si espande con nuove acquisizioni, mette al bando la plastica entro il 2020, e porta il suo gelato nella Grande Mela. Tutto è pronto per la NY international gelato & cake design competition 2020. Un doppio evento organizzato per la prima volta negli Usa da Casa Optima Group, attraverso i brand Mec3 e Modecor. Due concorsi dedicati a tutti i pasticceri, cake designers, cake decorators e gelatieri, realizzato da Mec3 con il supporto di David Rosen Bakery, in occasione della International restaurant & foodservice show di New York. Il voto di una giuria di esperti, sommato a quello dei visitatori, decreterà il nome del Miglior gelatiere 2020 degli Usa e del Miglior cake designer 2020 degli Usa. Il concorso di gelateria prenderà il via l’8 marzo e vedrà la partecipazione di dodici gelatieri che creeranno e presenteranno il loro gusto più caratteristico. «Per Casa Optima organizzare e sponsorizzare attraverso i suoi brand, Mec3 e Modecor, un campionato di gelateria e cake design a New York, in una delle più importanti fiere del food americane, è una grande opportunità per promuovere a livello locale ed internazionale i suoi prodotti – afferma Carlo Peri, direttore della filiale Mec3 Usa – ci aspettiamo grandi cose dai partecipanti e siamo certi che queste competizioni offriranno un grande valore aggiunto a tutto l’evento».
Sostenibilità ambientale
Mec3 sarà presente con il team America, in uno stand di 300 metri quadri che, oltre ad ospitare le due competizioni, avrà un corner dedicato allestito con una vetrina in cui saranno esposti 16 gusti. Il Gruppo Casa Optima, nel frattempo si espande. Ultima acquisizione, dopo quella di Pernigotti maestri gelatieri italiani, è stata quella di Blend coberturas, tramite la controllata Mec3 do Brasil, che da oltre 20 anni progetta e fornisce prodotti e soluzioni innovativi per il mercato dei dolciumi, dei gelati e dei dolci senza zucchero. In tema di sostenibilità ambientale, Optima ha previsto un programma che porterà entro il 2020 all’eliminazione graduale della plastica monouso in tutte le aziende del gruppo come piatti, bicchieri e forchette. Un progetto che si svolgerà per step successivi e conta sul coinvolgimento di circa 1000 dipendenti delle sedi italiane ed estere, di cui circa 300 nella sede di San Clemente, anticipando l’applicazione della direttiva europea che prevede il bando della plastica monouso entro il 2021.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *