Marradi, azienda a rischio chiusura. La Flai Cgil Ravenna: “Non si può restare in silenzio”

Un presidio della Fai Cgil a sostegno dei lavoratori a Marradi. In questi giorni è in corso una dura vertenza a Marradi, l’azienda Ital Canditi ha infatti deciso di cessare l’attività di “Ortofrutta del Mugello” e trasferire nel Bergamasco la produzione di marron glacè. “Questa decisione – si legge in una nota – avrà ripercussioni negative per i 9 dipendenti a tempo indeterminato (a cui sarà offerta la possibilità di un trasferimento) e per la settantina di lavoratori stagionali (rappresentati al 90% da donne). Di fronte a questa emergenza occupazionale, che vede coinvolti anche alcuni lavoratori provenienti dal territorio di Brisighella, una delegazione della Flai Cgil di Ravenna si è recata, domenica 2 gennaio, a Marradi per sostenere le rivendicazioni della Flai Cgil di Firenze e dei lavoratori”.

“Non possiamo rimanere in silenzio di fronte a quanto sta avvenendo a Marradi – commenta Laura Mazzesi, segretaria generale della Flai Cgil di Ravenna -. Ci siamo uniti al presidio dei lavoratori che si è svolto a Marradi, per protestare contro una decisione dell’azienda che rischia di portare pesanti ripercussioni dal punto di vista sociale”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui