Gambettola, “I Cantarellari de Bosch” a sostegno della Caritas

Come i Magi portatori di doni, sono giunti alla Caritas tre amici appartenenti al gruppo “I Cantarellari dé Bosch”. Nato dalle ceneri del Camper Club di Gambettola, questo gruppo di amici vanta il possesso della ricetta “segreta” delle vere cantarelle romagnole, si attiva e presenta a fiere ed eventi, offrendo cantarelle il cui ricavato va in beneficenza.

A rappresentarli Marcello G., Yuri e Luciano ma del gruppo fanno parte anche Edoardo, Marco e Marcello B. Quest’anno in occasione della “Fiera della canapa”, i Cantarellari dé Bosch, che si contraddistinguono per vitalità e simpatia, hanno partecipato offrendo cantarelle, vin brûlé e musica dal vivo.

In seguito all’evento hanno deciso di devolvere quanto raccolto alla Caritas di Gambettola e consegnato – in occasione dell’Epifania – alla Responsabile un dono assai prezioso: 500 euro che ben presto saranno tradotti in aiuto concreto per le famiglie della nostra comunità che stanno attraversando un momento di difficoltà.

“Siamo davvero molto riconoscenti per l’aiuto ricevuto – sottolinea la Caritas in una nota attraverso la responsabile Ramona Baiardi – sono molte le risorse necessarie in questi ultimi anni, aggravati ancor più da un’emergenza sanitaria che complica la vita di molti anche tra i più fragili ed esposti. Sono stati oltre 1.330 gli interventi effettuati nel 2021 sulle famiglie seguite che vanno dalla consegna settimanale della borsa spesa, consegna mensile pacco viveri e beni di prima necessità, ma anche buoni spesa e pagamento utenze. Sabato 15 gennaio torneremo ad aprire lo sportello Caritas e il mercatino Ri-portami, quest’ultimo oltre ad educarci al riciclo e recupero di ciò che è ancora buono e portabile permette di autofinanziarci coinvolgendo anche le famiglie seguite in un’economia circolare molto importante. Ricordo che al Mercatino possono accedere tutti e che con una piccola offerta si possono trovare tanti indumenti, in particolare per i bambini, dandoci una grande mano ed evitando gli sprechi. Vi aspettiamo inviando a tutti l’augurio di un anno sereno ricco di solidarietà!”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui