Media Gallery

A Rimini l'Esercito si allena contro un attacco missilistico

Il territorio dell’area ovest di Italian Exhibition Group fino al 7 dicembre ospiterà i militari della caserma Giulio Cesare

RIMINI. L’esercito italiano in fiera si allena alla difesa contro un attacco missilistico. Nelle vesti di un “campo di battaglia”, il territorio dell’area ovest di Italian Exhibition Group fino al 7 dicembre ospiterà i militari della caserma riminese Giulio Cesare, parte dell’unità dell’artiglieria contraerei del 121esimo reggimento “Ravenna” guidato dal colonnello Emanuele Canale Parola, cui fanno capo le sedi di Rimini, Bologna, Piacenza e Ravenna. I militari testeranno la propria capacità di coordinamento e la tempestività di reazione nell’ambito dell’esercitazione “Cluster Action 2018”, parte della più ampia operazione, “Atlante”, condotta dal comando delle forze operative terrestri guidato dal generale di corpo d'armata dell’esercito Giuseppenicola Tota.

Nel terreno di proprietà della fiera, gli uomini dell’esercito sono impegnati nella simulazione di  un attacco missilistico, mettendo quindi in scena una complessa operazione di sistema di difesa controaerei pluri-arma, che si compone anche del sistema spalleggiabile  skyguard Stinger, in grado di difendere la stessa fiera di Rimini da un eventuale attacco via aereo. Tutte operazioni cui i civili hanno potuto assistere martedì scorso, quando l’esercitazione era aperta al pubblico. Per l’occasione, si sono presentati una 30ina di cittadini e una delegazione di alti ufficiali egiziani in visita. Attivo sul posto, anche un info point destinato alla divulgazioni di notizie per l’arruolamento dei giovani italiani nell’esercito.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c