Forlì, picchia la compagna e distrugge l’auto a pugni: arrestato

La Polizia di Forlì ha arrestato un uomo di 45 anni ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. L’intervento ad opera delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura è di due sere fa.

In particolare, la Polizia è intervenuta a richiesta della vittima che ha segnalato di essere stata percossa durante una lite con il suo convivente, il quale successivamente era sceso in strada e stava distruggendo la vettura della donna parcheggiata sotto casa. All’arrivo degli agenti l’uomo era ancora appresso al veicolo e si mostrava palesemente ubriaco. L’auto presentava vistosi e diffusi danneggiamenti in ogni parte della carrozzeria e i vetri infranti e il soggetto aveva le mani sanguinanti probabilmente a causa dei colpi che aveva inferto contro le parti in vetro. Dopo averlo bloccato e assicurato dentro il veicolo di servizio, vincendo la sua resistenza e opposizione, gli operatori sono saliti all’appartamento della richiedente constatando che anche le stanze erano state vandalizzate nel corso della lite, i mobili danneggiati e le suppellettili infrante. La donna, inoltre, presentava vistose ecchimosi diffuse in diverse parti del corpo, compreso al collo a causa di una presa molto stretta di cui era rimasta vittima. Sul posto è intervenuta anche una ambulanza che ha accompagnato in ospedale la ragazza, poi dimessa con prognosi di quindici giorni. Al termine delle attività di accertamento l’uomo è stato arrestato e accompagnato davanti al Giudice per le indagini preliminari del Tribunale nel pomeriggio di ieri, per l’udienza di convalida, conclusa con l’applicazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, il divieto di avvicinamento e di comunicazione con la parte offesa.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui