FORLI’. Nonostante oramai la raccolta porta a porta avviata da Alea sia entrata a regime da più di sei mesi in tutta la città mercuriale, l’abbandono dei rifiuti continua e non è ancora stato arginato definitivamente. Anche se il fenomeno è in diminuzione, c’è chi non esita a lasciare per strada la propria spazzatura. Sono 68 le contravvenzioni fatte da parte della polizia locale che ammontano a circa 200 euro l’una, mentre il 10 per cento di queste sono state erogate proprio cogliendo sul fatto il cittadino. Questi i risultati ottenuti dai vigili urbani grazie a un servizio specifico iniziato a metà gennaio che ha effettuato 380 controlli, anche sulla base di segnalazioni pervenute alla centrale operativa da parte dei cittadini stessi, per punire coloro che abbandonano rifiuti in strada. Oltre a una Squadra speciale ambientale della Polizia locale contro i “furbetti”, la vecchia giunta comunale aveva approvato il progetto “In-trappola i rifiuti abbandonati” attraverso un’attività di vigilanza effettuata anche con l’ausilio di tecnologie innovative, quali telecamere mobili posizionate a rotazione sul territorio nelle aree particolarmente soggette all’abbandono dei rifiuti.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

abbandono

Forlì

multe

porta a porta

rifiuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *