Forlì, escursionista scivola per 60 metri in una scarpata: salvata sotto una fitta nevicata – Gallery

Brutta avventura per quattro escursionisti nella zona di San Benedetto in Alpe. Erano partiti domenica mattina da San Benedetto in Alpe per fare un’escursione. Hanno lasciato la loro autovettura nella piazza del paese e dopo aver attraversato il ponte che si trova sulla SS 67 hanno imboccato il sentiero CAI n° 409, nonostante in zona stesse nevicando. Il sentiero parte con una ripida salita che ti porta già in quota verso il Monte del Prato Andreaccio (mt.991) per poi proseguire verso la Cascata dell’Acquacheta.

Giunti in prossimità del monte, una ragazza di 30 anni residente a Udine è scivolata, a causa del terreno innevato e ghiacciato, per 60 metri nella scarpata sottostante. Si trattava di un’escursionista poco attrezzata per affrontare zone innevate. Sono scattati soccorsi e alle 15.30 il 118 ha inviato l’ambulanza, mentre il Soccorso Alpino e Speleologico stazione M.te Falco ha attivato la squadra della Val Montone della Valle del Bidente. In azione complessivamente 12 tecnici e i Vigili del Fuoco del comando provinciale di Forlì con due squadre SAF. Durante l’avvicinamento, il Caposquadra è riuscito a contattare telefonicamente il gruppo e a capire con precisione in quale zona si trovavano. Giunti sul posto i tecnici hanno posizionato la donna (molto dolorante a causa di un trauma alla gamba e al bacino) sulla barella portantina e hanno iniziato il recupero verso il sentiero. L’intervento di recupero è stato molto lungo e faticoso. Tutto si è reso più complicato da una importante nevicata in zona e dal fondo estremamente scivoloso che ha costretto i tecnici del CNSAS ad indossare i ramponi. Molto lunga è stata anche la discesa verso la strada. Gli operatori hanno dovuto scendere con molta attenzione a causa del terreno instabile e ghiacciato. Arrivati sulla strada asfaltata hanno poi lasciato la paziente al personale del 118 intervenuto che ha provveduto al trasporto in ospedale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui