EuropAuditorium, da Bersani a Nannini tanta musica, ma anche risate

BOLOGNA. Concerti, musical, balletti e show sono i generi proposti dal nuovo cartellone del Teatro EuropAuditorium di Bologna, il più grande dell’Emilia-Romagna con i suoi 1.700 posti: 26 titoli tra nuove proposte (12) e recuperi dalla stagione 2019/20 taglieggiata dalla pandemia.

La musica contraddistingue la maggior parte delle proposte: da quella della notte di San Silvestro dove Neri Marcorè sarà protagonista, insieme a un gruppo di altri musicisti, de Le mie canzoni altrui, uno show che ripercorre le tappe della storia dei cantautori italiani e stranieri fondamentali nella sua formazione musicale, alla Pfm che il 14 febbraio viaggerà in un repertorio lungo cinquant’anni. E poi Jack Savoretti, Ermal Meta, Jimmi Sax, Gianna Nannini assieme ai recuperi di Raf e Tozzi, Le Vibrazioni, Marco Masini, Fiorella Mannoia, Samuele Bersani e il fuoriclasse del violino David Garrett in trasferta all’Unipol Arena il 14 maggio.

Il musical rappresenta da sempre per il teatro del quartiere fieristico di Bologna uno dei suoi punti di forza: il 9 e il 10 aprile arriva allora La piccola bottega degli orrori interpretato da Giampiero Ingrassia, Fabio Canino e Belia Martin, mentre il Teatro Sistina di Roma porta Jesus Christ Superstar, in programma il 31 maggio e l’1 giugno, fino alla Divina Commedia Opera Musical (dal 10 al 12 dicembre).
    Tra le stelle della danza spicca il nome di Roberto Bolle, una presenza costante dell’Europaudotorium, dall’11 al 13 febbraio e quello della compagnia americana Parson Dance in scena il 28 febbraio.

Anche gli show hanno da sempre un grande richiamo di pubblico: ecco dunque le presenze di Angelo Pintus che dal 25 al 30 gennaio porta il suo nuovo spettacolo ancora senza titolo, di Virginia Raffaele in scena il 3 e il 4 marzo, di Arturo Brachetti, Giuseppe Giacobazzi, Massimo Ranieri e Enrico Brignano. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui