ErosAntEros porta in scena a Ravenna il Balestrini di "Vogliamo tutto"

Mer 22 Maggio 2019 | Elisa Bianchini


ErosAntEros porta in scena a Ravenna il Balestrini di "Vogliamo tutto"

Wed 18 September 2019 | Elisa Bianchini

RAVENNA. Nanni Balestrini, scrittore, poeta e saggista, è scomparso pochi giorni fa, lasciando un’eredità intellettuale ricca e importante.
A Ravenna, due sono le iniziative che coinvolgono l’opera di Balestrini. Per prima, Vogliamo tutto, nuova produzione della compagnia ErosAntEros di Davide Sacco e Agata Tomsic in scena questa sera alle 21 al teatro Rasi nell’ambito di Polis teatro festival. Un’opera che racconta il Sessantotto, a partire dal romanzo di Nanni Balestrini che porta lo stesso nome: «Compagni rifiutiamo il lavoro – scrive Balestrini –. Vogliamo tutto il potere vogliamo tutta la ricchezza. Sarà una lunga lotta di anni con successi e insuccessi con sconfitte e avanzate. Ma questa è la lotta che noi dobbiamo adesso cominciare, una lotta a fondo dura e violenta. Dobbiamo lottare perché non ci sia più il lavoro. Dobbiamo lottare per la distruzione violenta del capitale. Dobbiamo lottare contro uno stato fondato sul lavoro. Diciamo sì alla violenza operaia».


Parte anche da qui il lavoro di ErosAntEros di ricerca e studio su un periodo chiave della storia italiana: «Non volevamo soltanto raccontare un evento storico – spiega Agata Tomsic – ma cercare di tracciare dei nessi, ricercare analogie e rotture tra lo spirito e le azioni che portavano avanti i giovani del Sessantotto e quello che fanno i militanti, i giovani che hanno la stessa età di quei protagonisti oggi. Per questo abbiamo fatto diverse fasi di lavoro. Una prima fase di studio, di libri e documenti storici, interviste dei vari leader del movimento studentesco, e una seconda in cui abbiamo posto le stesse domande ai giovani che hanno fra i venti e i trent’anni oggi che militano in gruppi e collettivi di diverse città italiane».


La mostra
Un secondo omaggio a Nanni Balestrini sarà allestito alla Biblioteca Classense da giovedì 21 giugno: VogliAmo tutto, secondo capitolo della rassegna “Ascoltare bellezza 2019”. «E così il poeta moderno/solo/o anche davanti al pubblico della poesia/dialoga individualmente con la sua poesia» (XLIX Prologo epico da “Il pubblico del labirinto” di Nanni Balestrini).
Info: 0544 36239

Quanto voteresti questa pagina?

Clicca sulla stella per votare

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Tag:

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *