Degrado in centro a Forlì, i gestori dei locali “Problemi non risolti”

FORLÌ. «La prima settimana in cui è stato dato seguito all’ordinanza anti degrado, ci sembrava fosse arrivato Natale in anticipo. Un regalo inaspettato, visto che noi come locale eravamo arrivati all’esasperazione». A dirlo Enkeleida Noka, titolare insieme a Riccardo Stanzani, del pub “Abbey”. Sono, infatti, le piazzette della Misura e XC Pacifici, immediatamente dietro la facciata del Municipio, ad essere le zone più segnalate in cui si verificano episodi di ubriachezza e frequenti bivacchi. Molto spesso alcuni gruppi di giovani sostano bevendo alcolici acquistati, però, in altre rivendite limitrofe. «Il vero problema è lo sporco, tanto è vero che ci ritroviamo sempre a raccogliere i rifiuti degli altri – spiega ancora Enkeleida Noka -. Noi ripuliamo per rendere vivibile il locale per i nostri clienti. Adesso, a distanza di qualche tempo, la situazione sembra essere tornata come prima. Il degrado c’è ed è sotto gli occhi di tutti: ben venga l’ordinanza, purché applicata fino in fondo». L’ultimo episodio proprio lunedì sera. Su segnalazione di alcuni assessori, che uscivano dalla seduta del consiglio comunale proprio in quel frangente, in piazzetta della Misura è intervenuta la Polizia Locale pizzicando 5 persone a bere birra al di fuori dei locali e immediatamente è scattata la sanzione per la violazione della nuova ordinanza anti degrado e anti alcol. In totale 250 euro di multa a cui vanno aggiunti altri 204 euro per ubriachezza manifesta.

I dettagli nel Corriere Romagna oggi in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui