Chiesa devastata a Cesena, esce dal carcere anche il secondo arrestato

CESENA. Esce di cella anche il secondo uomo dei due accusati del danneggiamento della chiesa dell’istituto Lugaresi. Era in cella da quel 28 aprile quando la polizia ne dovette placare la furia anche con l’utilizzo di spray al peperoncino. Il caso è quello dei cesenati (rumeni ortodossi) che ubriachissimi dopo il festeggiamento della Pasqua erano tornati sui loro passi dopo le funzioni in chiesa al Lugaresi, danneggiando uffici e devastando (ferendosi) il luogo sacro. I due in una data futura ancora da fissare dovranno rispondere di danneggiamento aggravato (i danni materiali sono di poche centinaia di euro) e di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui