Cesena: niente soldi per la nuova autostazione

Progetto ammesso ma non finanziato. Questo il verdetto per Cesena arrivato l’ultimo giorno del 2021 dal bando dedicato a interventi di rigenerazione urbana, uno dei primi a essere pubblicato per distribuire le risorse che derivano dal Pnrr. Cesena non è considerata “sufficientemente vulnerabile” dall’indice Istat usato come criterio unico per la graduatoria. E così sfuma, almeno per ora, il finanziamento da 10 milioni per la nuova autostazione.

Il progetto candidato

Il bando ha la finalità di sostenere i «progetti di rigenerazione urbana volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale». Il Comune aveva presentato il progetto per la realizzazione della nuova autostazione a conseguente riqualificazione di piazzale Karl Marx. Cesena, a differenza di altre realtà, aveva deciso di candidare un unico progetto, per l’ammontare complessivo di 10 milioni di euro. Tra i primi a rendere noto l’esito della graduatoria ci sono stati i consiglieri della Lega, che oltre a dirsi dispiaciuti invitavano la Giunta a farsi «un esamino di coscienza».

L’indice di vulnerabilità

Interpellato dal “Corriere”, il sindaco Enzo Lattuca spiega cosa è successo: «L’unico criterio utilizzato per formare la graduatoria è stato l’indice di vulnerabilità sociale e materiale, elaborato dall’Istat su dati, tra l’altro, del 2017». È la sintesi di sette indicatori: l’incidenza percentuale delle famiglie monogenitoriali giovani sul totale delle famiglia; l’incidenza delle famiglie con 6 e più componenti; quella della popolazione tra i 25 e i 64 anni analfabeta e alfabeta senza titolo di studio; quella delle famiglie con potenziale disagio assistenziale; quella della popolazione in condizione di affollamento grave; quella dei giovani fuori dal mercato del lavoro e della formazione scolastica; quella delle famiglie con potenziale disagio economico. «È un indice di disagio sociale ed è anche difficile dispiacersi di non avere un indicatore alto – commenta il sindaco – ma penalizza il centro nord».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui