Cesena, i dirigenti delle Superiori sommersi dalle richieste di Dad

La lunga scia delle feste di Capodanno si fa sentire alla riapertura delle scuole Sono tanti gli studenti delle Superiori che in questi ultimi 2/3 giorni hanno comunicato alle rispettive scuole la loro positività al Covid oppure di essere in quarantena, facendo richiesta di poter fare la Dad. Un numero di richieste che cresce di ora in ora da 1° gennaio per ogni scuola. Lo confermano i vari dirigenti scolastici, che hanno già predisposto tutto per il rientro di stamattina.
Sul fronte dei docenti e del personale Ata i numeri, di positivi e di persone in quarantena, sono più contenuti, almeno fino ai dati aggiornati ad oggi.
Iti-Comandini
Il dirigente Francesco Postiglione comunica che sono «4 i docenti risultati positivi ed altri sono in quarantena, mentre del personale Ata non ho ad oggi alcuna notizia di positivi o quarantene. Dal 1° gennaio sono invece in media, al giorno, 3/4 gli allievi che ci comunicano la loro positività. Non abbiamo classi in Dad, non essendoci stati per ovvio motivo contatti fra i ragazzi, ma abbiamo tante classi con un ragazzo in Dad».
Liceo Monti
«Non sappiamo ancora quanti saranno i ragazzi assenti – ammette la preside Simonetta Bini – ma sui docenti e sul personale i numeri sono contenuti e la proroga dei contratti Covid dei docenti ci permette di coprire eventuali assenze. Abbiamo poi docenti, i più fragili, che per precauzione sono già stati messi a casa dal proprio medico».
Liceo Righi
Alla suola sono arrivate molte richieste di ragazzi e ragazze, in quarantena o positivi, di poter fare la Dad «E con un po’ di pazienza, per verificare i casi, sarà attivata per tutti. Abbiamo qualche positività e quarantena anche nei docenti, perché non sono immuni».
Liceo Alpi
«Devo ammettere che non avevo mai avuto così tanti casi alti di alunni positivi come questa volta, neppure per i lockdown. Fino ad ora eravamo stati fortunati» esordisce la preside Valentina Biguzzi. «Abbiamo ricevuto molte comunicazioni da parte di alunni positivi in questi giorni e siamo pronti per la Dad, ma il numero delle richieste cresce sempre con i tamponi di fine anno. Ci sono poi un paio di persone positive nel personale e ci siamo già organizzati per le sostituzioni».
Serena Dellamore

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui