Caos davanti alle scuole, nuova area bus da 320mila euro a Viserba

Dom 4 Agosto 2019 | Redazione Web


Caos davanti alle scuole, nuova area bus da 320mila euro a Viserba

Fri 23 August 2019 | Redazione Web

RIMINI. Traffico in tilt, lunghe file e pericoli per la sicurezza in particolare studenti e genitori. Il caos davanti al polo scolastico di Viserba durante l’anno, negli orari di entrata e uscita in classe, era diventato ormai oggetto di contestazioni, tanto che era stata fatta una raccolta firme inviata al Comune per chiedere di mettere mano alla viabilità della zona. E la stessa amministrazione comunale ha sottolineato che il problema esiste, soprattutto perché «l’attuale organizzazione della viabilità ha evidenziato più di una criticità legata alla interferenza fra il traffico privato, auto e ciclomotori, e il trasporto pubblico, per la mancanza di un’area dedicata alle fermate del trasporto pubblico locale». Ecco spiegato perché con 320 mila euro di lavori Palazzo Garampi ha deciso di intervenire «area individuata è quella prospiciente al liceo Alessandro Serpieri, compresa fra la via Sacramora e la via Libero Missirini». Saranno realizzate quattro nuove piattaforme rialzate per le fermate del presso le quali possono posizionarsi nove autobus. «Tre piattaforme - spiegano dal Comune - avranno la lunghezza di 38 metri e la quarta, che potrà servire anche gli autobus snodati, 45 metri».

Quest’area sarà separata dal parcheggio esistente da una corsia della larghezza di cinque metri in cui potranno transitare i veicoli e i ciclomotori, «per limitare al massimo le interferenze con gli autobus del trasporto pubblico». Un’ulteriore fermata, della lunghezza di 44 metri per almeno due autobus, verrà poi realizzata lungo la via Missirini, fra le due rotatorie. Inoltre dovranno essere realizzate 25 caditoie e una nuova illuminazione con nove pali e dodici lampioni. Il tutto dovrà essere fatto «prima dell’inizio dell’anno scolastico», spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Jamil Sadegholvaad, che aggiunge: «Siamo intervenuti anche per mantenere l’impegno alla luce delle firme raccolte e le richieste di intervento da parte di numerosi genitori e residenti della zona».

Quanto voteresti questa pagina?

Clicca sulla stella per votare

Voto medio / 5. Conteggio voti:

,

,

,

,

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *