Calcio D, Dossena: “Ravenna, la qualità è aumentata”

Andrea Dossena si è goduto le vacanze di fine anno con l’animo in pace ma anche con lo spirito combattivo che lo contraddistingue. Il bilancio del suo Ravenna, del resto, non può che essere sostanzialmente positivo, almeno per quanto dicono i numeri e la classifica a 90 minuti dalla fine del girone di andata. Gli incidenti di percorso (Mezzolara, Correggese, Alcione) sono stati spiacevoli ma forse anche inevitabili per un ambiente completamente raso al suolo e ricostruito dopo la retrocessione. Ora, ad una settimana dalla ripresa del campionato, Covid permettendo, si può parlare liberamente anche di quanto accaduto sul mercato, visto che in questo mese l’unica novità dovrebbe essere rappresentata da un esterno Under per equilibrare la partenza di Mascanzoni.

Società ok

«Sono senza dubbio molto soddisfatto – dice quindi il tecnico lombardo – dallo sforzo fatto dalla società e dal direttore per il mercato che è stato fatto a dicembre. Abbiamo alzato molto l’asticella perché la qualità dei giocatori che sono arrivati è decisamente alta. Penso che siamo stati bravi in un mercato da sempre complicato come quello di dicembre nel quale i giocatori bravi, raramente vengono lasciati liberi. Quindi, dal punto di vista della rosa che si è venuta a formare tra arrivi e partenza, sono assolutamente contento».

Aspettando il Ghiviborgo, un esame del girone di andata giallorosso può comunque già prendere forma: «Ad una partita dalla fine del girone di andata io penso che il bilancio del Ravenna non possa che essere positivo. Perché siamo una squadra nuova di zecca, che ha iniziato a lavorare lo scorso 9 agosto quando nessuno conosceva nessuno all’interno del gruppo, quantomeno personalmente. Abbiamo pagato un po’ questa situazione all’inizio, con qualche errore dovuto all’inesperienza, ma adesso è stata imboccata la strada giusta da un po’ di tempo. In classifica ci sono davanti a noi due squadre (il Rimini in assoluto, il Lentigione probabilmente dopo i recuperi, ndr) che stanno facendo un grandissimo campionato e hanno numeri notevoli. Merito loro se siamo terzi, non demeriti da parte nostra».

Il lavoro di questi giorni in casa Ravenna sarà imperniato anche e soprattutto sul pieno inserimento dei nuovi arrivati: «Mi auguro che i ragazzi appena arrivati capiscano in fretta come lavora e come gioca la squadra e riescano ad integrarsi velocemente con il resto dei compagni. Da parte mia, ripeto, sono felicissimo del gruppo che ho a disposizione e spero che si possa continuare a lavorare e migliorare sulla falsariga di quanto è accaduto in questi mesi».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui