Calcio C, Imolese: idea Marginean per il centrocampo

A Lucca si giocherà. E’ questo quanto emerge dalla situazione dell’Imolese in questi giorni, visto che il numero degli attualmente positivi in casa rossoblù (siamo a 8 fra giocatori e gruppo squadra) sta calando progressivamente. Non essendoci più nessun tipo di possibilità di rinvio in base al numero di giocatori positivi, l’unica a poter decretare il rinvio è l’Ausl di Imola che però, davanti alla riduzione dei casi, non dovrebbe procedere a bloccare la trasferta di un’Imolese che, martedì prossimo, giocherà probabilmente a Lucca con una formazione decisamente inedita. In tal senso, le parole che Gaetano Fontana ha rilasciato al sito specializzato tuttoc.com, fanno capire come i 16 giocatori che si stanno allenando al Bacchilega sono in buona parte quelli che nel girone di andata erano stati poco utilizzati o comunque non erano titolari. Una situazione difficile, visto che non c’è solo da gestire l’emergenza ma anche da considerare come una volta negativizzati, i giocatori devono sostenere una serie di esami propedeutici (dalla Tac ai polmoni a quelli del sangue) prima di poter ottenere l’idoneità agonistico sportiva: gli elementi negativizzati, quindi, non saranno certo pronti per giocare essendo completamente fermi da 15 giorni. Se l’emergenza sanitaria dell’Imolese sta rientrando, quella sportiva è quindi dietro l’angolo visto che i rossoblù a Lucca saranno contati come attualmente in allenamento al Bacchilega, dove per rimpolpare la rosa si è ricorsi alla “carica dei 2005” ovvero ad almeno 4 elementi della Berretti.

Oltre che sul campo, però, in questi giorni si lavora anche al cellulare con il diesse Martone impegnato in sondaggi e valutazioni dei profili che possono interessare all’Imolese come Iulius Marginean, centrocampista classe 2001 sul quale anche in estate i rossoblù avevano fatto un pensierino prima che il Sassuolo prestasse il nazionale under 20 rumeno al Messina. Per un nome che interessa in ingresso, ce ne sono diversi in partenza: detto che per Stanco non ci sono ancora novità, il più vicino all’addio è Sall che rescinderà con l’Imolese e cercherà un’avventura all’estero. Sugli attaccanti ci sono altre “trasmissioni” di radiomercato: le voci vogliono Matarese possibile partente verso la Paganese (dove ritroverebbe Grassadonia suo allenatore a Foggia) e Belloni di rientro al Pescara che girerebbe all’Imolese l’altro under Bobic. Da segnalare infine che l’Imolese e De Sarlo hanno presentato ricorso al Collegio di Garanzia contro l’inibizione di 6 mesi al patron e la penalizzazione di 2 punti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui