Calcio C, gol di Spagnoli e l’Ancona fa scivolare il Cesena giù dalla vetta: 0-1 (rivivi il live)

CESENA-ANCONA 0-1

CESENA (3-4-1-2): Tozzo; Ciofi, Prestia, Calderoni; Albertini, Bianchi, Saber, Adamo (22′ st Zecca); Chiarello (22′ st S. Shpendi); Corazza, Ferrante. In panchina: 23 Minelli, 44 Lewis, 4 Kontek, 98 Lepri, 6 Bumbu, 72 Suliani, 77 Brambilla, 88 Francesconi, 96 Amadori. Allenatore: Domenico Toscano.

ANCONA (3-4-3): Perucchini; Mondonico, De Santis, Bianconi; Barnabà (31′ st D’Eramo), Simonetti, Prezioso, Martina; Moretti (43′ st Mattioli), Spagnoli, Di Massimo (31′ st Gatto). In panchina: 1 Piergiacomi, 12 Vitali, 63 Marcolini, 76 Fantoni, 27 Pecci, 28 Brogni, 7 Lombardi. Allenatore: Gianluca Colavitto.

ARBITRO: Virgilio di Trapani

RETE: 10′ st Spagnoli

AMMONITI: Bianconi, Calderoni, Simonetti, Saber, Di Massimo, Moretti, De Santis, Perucchini, Tozzo

NOTE: Spettatori 10.864 (paganti 4.812, abbonati 6.052) per un incasso di 74.666 euro. Angoli 6-3 per il Cesena

49′ st. Finisce qui. L’Ancona vince 0-1 al Manuzzi e interrompe la striscia di nove risultati utili del Cesena. Risultato che sta stretto ai bianconeri, come testimoniano anche i tiri: 5-1 nello specchio e 8-5 fuori. Questa sera il Cesena potrebbe ritrovarsi al 4° posto nel caso in cui l’Entella faccia punti in casa del fanalino di coda San Donato Tavarnelle e se il Gubbio dovesse vincere a Lucca.

48′ st. Ammonito Perucchini per perdita di tempo. Ultimo minuto che si apre con un fallo di Saber su Gatto a centrocampo. Gioco fermo, con Spagnoli che viene portato fuori dal campo da Tozzo: ammonito.

47′ st. Prestia fa il centravanti e l’Ancona parte in contropiede con il tiro-cross di Martina fuori misura

45′ st. Cross di Zecca deviato in calcio d’angolo. Perucchini blocca la concluisione sporca di Zecca, Sono 4 i minuti di recupero

44′ st. Il Cesena va all’assalto con tutti gli effettivi, rischiando anche di incassare lo 0-2 in contropiede.

43′ st. Nell’Ancona dentro Mattioli per un Moretti devastante a campo aperto ma poco lucido in zona gol con due errori gravi

42′ st. Cross di Ciofi da destra e colpo di testa alto di Stiven Shpendi dal cuore dell’area

39′ st. Ancora Ferrante da fuori area dopo un bel lavoro di Stiven Shpendi: palla alta

38′ st. Ferrante prova il giro e tiro dal limite: palla fuori

37′ st. Moretti si divora lo 0-2: su lancio dalle retrovie parte in più che sospetto fuorigioco e calcia sull’esterno della rete sull’uscita di Tozzo.

34′ st. Stiven Shpendi a un passo dal pareggio: il suo sinistro a colpo sicuro è alzato in corner da De Santis. SUll’angolo Prestia devia e Perucchini vola a mettere in corner

31′ st. Fallo da arancione di De Santis su Stiven Shpendi. Punizione Cesena ai 20 metri: mattonella ideale per Ferrante mentre nell’Ancona Gatteo ed Eramo rilevano Barnabà e Di Massimo. Ancona col 3-5-2. La punizione di Ferrante viene respinta da D’Eramo, uscito dalla barriera decisamente prima del tocco di Calderoni. Incredibile

29′ st. Nell’Ancona sono pronti ad entrare Gatto e D’Eramo

27′ st. Ammonito Moretti per fallo su Bianchi ai 30 metri. Respinta in fallo laterale la punizione di Calderoni

26′ st. Cesena a un passo dal pareggio: sinistro violentissimo di Calderoni dai 20 metri e palo che sta ancora tremando

22′ st. Doppio cambiio nel Cesena: dentro Zecca e Stiven Shpendi per Adamo e Chiarello. Zecca va a destra e Albertini a sinistra, Stiven sotto le due punte

21′ st. Cross di Albertini che cade dentro l’area sul destro di Ferrante, che sbaglia il controllo

18′ st. Il Cesena fatica a reagire. Manovra lenta e poco incisiva. Ora un errore in orizzontale di Saber

15′ st. Come si temeva, l’assenza di De Rose si sta rivelando pesantissima, con Bianchi che sta facendo rimpiangere il leader bianconero. Sono anche poche le carte a disposizione di Toscano in panchina

14′ st. Cesena in difficoltà sul pressing dorico. Saber commette fallo e sulla punizione laterale di Di Massimo, Spagnoli di testa devia oltre la traversa

10′ st. ANCONA IN VANTAGGIO. Spagnoli al volo di destro trafigge Tozzo su cross da destra di Bernabè. Male Adamo e Bianchi, che lasciano crossare Barnabà e bravissimo Spagnoli a farsi largo e a girare al volo di destro nell’angolo lontano. Un tiro nello specchio, un gol: è un po’ la storia di questo campionato

8′ st. Di Massimo arresta da dietro l’avanzata di Ciofi: giallo solare. Calcia Calderoni, Bianchi sul secondo palo non riesce a deviare

5′ st. Moretti costringe Calderoni alla deviazione in corner: calcia Prezioso e Adamo respinge ancora in angolo. Chiarello respinge in fallo laterale il terzo corner dei dorici

3′ st. Arrivati i dati sui presenti. Record stagionale al Manuzzi: solo per Catanzaro-Crotone ci sono stati più spettatori quest’anno in C. Molto spezzettato il gioco in questo avvio di ripresa

1′ st. Si riparte. Prima palla affidata al Cesena. Batte Chiarello

Rientrano le squadre in campo. Non ci saranno sostituzioni

46′ pt. Finisce qui un primo tempo nel quale l’Ancona ha forse giocato meglio ma in cui il Cesena ha calciato molto di più e in modo molto più pericoloso in porta, come testimoniano i 3 miracoli di Perucchini su Ferrante, Albertini e Corazza. Da non dimenticare neppure la grande chance fallita da Moretti al 22′ a tu per tu con Tozzo.

45′ pt. Ci sarà un minuto di recupero. Corazza pizzicato in fuorigioco su verticalizzazione di Saber

44′ pt. Altro giallo (è il 7° in stagione) per Saber, che interviene su Spagnoli a 30 metri dalla porta. Altissima la conclusione di Prezioso

42′ pt. Chiarello egoista: invece di andare in ampiezza su Albertini o chiudere il triangolo con Ferrante, prova lo sparo da fermo da 25 metri. Rimpallato

41′ pt. Tiraccio di Corazza da 30 metri: palla svirgolata e fuori di una quindicina di metri

38′ pt. Adamo si fa soffiare palla da Spagnoli ed è poi costretto a mettere in corner. Palla respinta da Calderoni

34′ pt. Calderoni attacca Moretti e porta a casa un fallo sulla trequarti. Calcia Calderoni, sponda di Ciofi per la rovesciata di Corazza: ancora Perucchini a negare il gol ai bianconeri con un grande riflesso. Finora il portiere dell’Ancona è il migliore in campo

33′ pt. Ruleta di Saber e fallo da ammonizione di Simonetti

32′ pt. Ferrante palleggia ai 20 metri e calcia con il sinistro un diagonale che esce di poco

30′ pt. L’arbitro Virgilio interrompe il gioco per far prestare i soccorsi a ad Albertini. Si ripartirà con palla scodellata a metà campo

28′ pt. Fallo di Calderoni su Moretti e giusto giallo. Però l’azione nasce da un evidentissimo fallo su Corazza non fischiato

26′ pt. Bianconi stende Ferrante a centrocampo: giallo per il difensore dorico

24′ pt. Ferrante raccoglie un rinvio errato di Bianconi e conquista un calcio d’angolo. Lo schema non riesce e il Cesena deve accontentarsi di un fallo laterale

23′ pt. Dopo un buon inizio, il Cesena sta soffrendo il palleggio qualitativo dei dorici.

22′ pt. Occasione clamorosa fallita da Moretti, che si fionda sulla palla lunga di Di Massimo, vince il corpo a corpo con Calderoni e sull’uscita di Tozzo calcia fuori da pochi passi

19′ pt. Chiarello conquista una punizione ai 25 metri. Lo stesso Chiarello è pronto alla battuta. Palla di poco alta, ma Perucchini era sulla traiettoria

18′ pt. Altra palla lunga per Moretti, su cui questa volta Calderoni arriva in anticipo di testa, negando un potenziale pericolo

14′ pt. L’Ancona cerca quasi sempre la palla lunga per Moretti, che è più veloce di un Calderoni oggi adattato al ruolo di difensore centrale

12′ pt. Si vede l’Ancona: cross da destra di Moretti e Ciofi allontana in fallo laterale. Sugli sviluppi del fallo laterale, fallo in area di Simonetti su Saber. Punizione per i bianconeri affidata a Tozzo.

8′ pt. Altra clamorosa occasione e miracolo di Perucchini su destro al volo ravvicinato di Albertini, assistito da Adamo. Sulla respinta calcia Saber dai 18 metri: palla sull’esterno della rete.

7′ pt. Doppia clamorosa chance per il Cesena: sugli sviluppi del corner respinto, Chiarello crossa, Prestia prolunga e Ferrante va in rovesciata, con Perucchini che sventa in tuffo. Riprende Albertini, sul cui cross, Prestia anticipa tutti ma gira fuori di pochissimo

6′ pt. Corner conquistato da Saber.

5′ pt. Martina stende Chiarello all’altezza della bandierina: punizione per il Cesena. Spagnoli respinge il cross di Chiarello.

3′ pt. Saber taglia il campo per Adamo, che si accentra e calcia: Bianconi ribatte e fa scattare il contropiede dorico, con Di Massimo che fugge ma sbaglia l’assistenza a Spagnoli, che comunque era in fuorigioco.

1′ pt. Si parte. Palla affidata all’Ancona, che attaccherà verso la curva Mare. Confermato il 3-4-3 dell’Ancona

Minuto di raccoglimento in memoria delle vittime della strada, con il quale il Cesena ha voluto ricordare il piccolo Yahia. Uno striscione anche in curva ospiti per ricordare Yahia.

Nell’anticipo delle 12.30, la Carrarese ha sconfitto 1-0 l’Olbia con un gol di Bozhanaj al 91′ e ha momentaneamente raggiunto in vetta Cesena ed Entella.

Notizie dalla tribuna a pochi minuti dal via. Intanto c’è il ritorno del co-presidente Robert Lewis, dopo la convalescenza seguita all’intervento chirurgico di fine ottobre. Proprio Lewis ha appena consegnato una maglia personalizzata ai genitori di Yahia, il bambino di 7 anni morto il 7 novembre in un tremendo incidente stradale. Udoh è presente in stampelle e dalle ultime indiscrezioni, l’infortunio è molto più serio del previsto. Domani si sottoporrà a risonanza magnetica ma difficilmente si rivedrà in campo prima di un mese: appuntamento quindi a gennaio.

La coreografia nei distinti

Altra sfida di cartello all’Orogel Stadium-Dino Manuzzi, con il Cesena capolista che ospita un’Ancona ottava in classifica a -4 dai bianconeri. Attesi 10.000 spettatori, presenti 1.400 tifosi dell’Ancona. Cesena senza De Rose, Udoh, Mercadante, Coccolo, Celiento e Cristian Shpendi, con Toscano che ripropone nell’undici titolare Bianchi e Adamo. Nell’Ancona la novità è rappresentata da Barnabà al posto di Gatto. Probabile, quindi, che Colavitto cambi modulo, passando dal 4-3-3 al 3-4-3.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui