Bertinoro, oltre 300mila euro di fondi Covid per servizi sociali, scuola e sport

L’amministrazione comunale di Bertinoro, negli ultimi mesi del 2021, ha stanziato buona parte dei fondi erogati dal Governo con D.L. 34/2020 (“Fondone Covid) a sostegno di Scuole, Sociale e Sport. “La pandemia ci ha consegnato un’importante riflessione sulla priorità da dare alle attività all’aperto e garantire a tutti una vita dignitosa e sana, per questo pur avendo poco tempo a disposizione ci siamo mossi dal momento del nostro insediamento per destinare le risorse che avevamo a disposizione, oltre 300.000 euro ad interventi mirati e impegnarle per dare risposte immediate a queste esigenze. Al primo posto abbiamo messo Sociale, Scuola e Sport ma altri risorse sono state impegnate nel verde, nella gestione calore e nella
digitalizzazione” riporta una nota congiunta della sindaca Allegni e degli assessori Leoni,
Londrillo, Federici, Scogli, Trombini.


Ecco come sono state ripartite le risorse


“Per il sociale – spiega l’assessora Silvia Federici – già lo scorso settembre erano stati erogati 69.700 euro per il sostegno alle famiglie nel pagamento di utenze ed affitto e 20.380 euro per i “bonus alimentari”, a fine anno sono stati erogati ulteriori 7.550 euro che hanno permesso di scorrere ulteriormente la graduatoria per i bonus alimentari e di aiutare ulteriori 18 nuclei famigliari”.
Per la scuola – specifica l’assessora Sara Londrillo – sono stati destinati 121.000 euro per interventi di potenziamento e sviluppo dei giardini delle otto scuole presenti nel Comune; 37.000 euro per l’abbattimento dei costi di mensa e trasporto ed 8.000 euro per le spese per il servizio di refezione scolastica al fine di sostenere i maggiori costi per l’igiene delle aule e sanificazione dei vassoi per pasto nelle mense scolastiche a dimostrazione dell’impegno di questa amministrazione a mettere sempre al primo posto studenti e famiglie”.

Per lo sport – conclude la vicesindaca Elisa Leoni – il Comune ha destinato oltre
60.000
euro dei finanziamenti a sostegno e promozione dello sport e delle attività
ricreative ad esso connesse, riconoscendo alle stesse attività sportive il merito di
perseguire finalità fondamentali proprie del servizio pubblico. Volevamo valorizzare
le azioni che per tutto il 2021 sono state messe in campo dai Concessionari degli
impianti delle palestre, volte a rimuovere gli ostacoli causati dall’emergenza
sanitaria allo svolgimento delle attività sportive e ricreative. Abbiamo effettuato
sopralluoghi nei cinque impianti sportivi e nelle quattro palestre di proprietà
comunale e sono state valutate le richieste pervenute dalle Associazioni e Società
Sportive dilettantistiche a cui sono state riconosciute risorse per l’acquisto di beni e
servizi, tra i quali dispositivi di sicurezza e di mantenimento del distanziamento,
materiale per la sanificazione, realizzazione e noleggio di strutture e altri interventi,
atti a garantire più ampia fruibilità degli spazi esterni”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui