Basket A1 donne, E-Work solo per vincere con Moncalieri

L’appuntamento da non fallire. Stasera la E-Work di Simona Ballardini torna in campo, ospitando al Bubani l’Akronos Moncalieri (palla a due alle 20.30). Dopo una serie di sfide senza i favori del pronostico (Ragusa, Campobasso, San Martino di Lupari), stavolta la squadra manfreda ha sulle spalle tutto il peso della posta in palio. Non solo per il fatto che le piemontesi sono dirette concorrenti nella lotta verso la salvezza (e all’andata hanno vinto 58-52), ma anche perché a seguito di cinque sconfitte di fila, Faenza deve riassaporare il gusto della vittoria. Lo esigono la classifica e il morale.

«È una partita da vincere – dice Ballardini – come potevamo vincere a Campobasso e San Martino. Non è la gara della vita, perché ce la possiamo giocare con tutte. Le ragazze devono ritrovare la fiducia e la consapevolezza di essere all’altezza di questo campionato».

L’obiettivo prioritario è evitare qualsiasi black-out. «Abbiamo regalato partite che mi fanno ancora bollire il sangue. Se un tiro non entra, pazienza. Ci si rifà in difesa. Non voglio più vedere sconforto e rassegnazione, vietato andare in bambola. La mia deve essere una squadra coriacea, che gioca con orgoglio, carattere, mentalità e che non deve mai farsi mettere i piedi in testa».

Parentesi Covid a parte, le feste della E-Work non se le porterà via l’Epifania: in questi giorni al Bubani s’è lavorato quasi ininterrottamente, con Ballardini che ha diretto una serie di doppie sedute molto intense. «Per allenare anche la testa delle ragazze».

Stasera la squadra manfreda è annunciata al completo e ci sarà spazio pure per Policari, in recupero. Sul fronte piemontese, le più temibili sono l’esterna brasiliana Da Paixao e l’ala croata Miletic. «La prima è il motorino della squadra, la seconda è la classica slava: tosta, pragmatica, essenziale, ricorda Jokic, mia compagna ai tempi d’oro di Faenza».

A portare muscoli e centimetri, da un mesetto è arrivata la slovacca Ruzickova. Completano il quintetto tipo la guardia Reggiani e la lunga Cordola.

Spizzichi e bocconi

Sono salite a 15 le gare rinviate. In questa giornata, prima di ritorno, è toccato a Lucca-Schio, San Martino di Lupari-Bologna e Sassari-Costa Masnaga. Già deciso il rinvio, la prossima giornata, di Sassari-San Martino. La E-Work dovrà recuperare la sfida con Lucca, saltata domenica scorsa.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui