Lunedì 05 Dicembre 2016 | 11:28

IL SEQUESTRO

Blitz della Finanza sugli indagati Carisp

Prelevati 1.9 milioni dai conti personali


CESENA. Il Gruppo Guardia di Finanza di Cesena e il Nucleo Speciale Polizia Valutaria della Guardia di Finanza hanno sequestrato agli ex amministratori e sindaci della Cassa di Risparmio di Cesena 1,9 milioni di euro depositati su conti correnti personali.
Le Fiamme Gialle hanno operato il blocco delle somme in attuazione di un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Forlì Camillo Poillucci, su richiesta del Procuratore della Repubblica di Forlì Sergio Sottani e del Sostituto Procuratore della Repubblica, Francesca Rago. Il provvedimento è giunto al termine di una serie di indagini avviate nel 2014 che hanno visto il coinvolgimento di 17 membri degli organi di vertice e di controllo della banca, ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di false comunicazioni sociali (art. 2621 del codice civile – c.d. “falso in bilancio”), ostacolo all'esercizio delle funzioni dell’autorità di vigilanza (art. 2638 c.c.) e illecita ripartizione di utili (art. 2627 c.c.): illecito quest’ultimo che consente in caso di condanna la confisca del profitto del reato e nella fase delle indagini preliminari, appunto, la misura cautelare del sequestro preventivo che è stata presa oggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000