Martedì 17 Ottobre 2017 | 03:56

Forlì

IL CASO

Polizia municipale senza comandante, "costretto" alla pensione

Polizia municipale senza comandante, "costretto" alla pensione

di GAETANO FOGGETTI

FORLI'. La Polizia municipale dell’Unione dei Comuni è priva del suo comandante: Alfredo Catenaro, infatti, che ne aveva preso la guida solo dal primo gennaio di quest’anno, è stato richiamato dall’aspettativa presa dal Dipartimento di Polizia, del quale era un funzionario, nelle cui file invece sarà “costretto” ad andare in pensione il primo giorno di novembre, poco dopo aver compiuto 60 anni...

Forlì

PROBLEMA AL PARCO

«Vaccineremo, sterilizzeremo e trasferiremo parte dei conigli»

«Vaccineremo, sterilizzeremo e trasferiremo parte dei conigli»

L'assessora Sara Samorì al contrattacco dopo le critiche ricevute dalle minoranze in consiglio

FORLI'. «La polemica che il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle sta inscenando sull'infezione da mixomatosi che ha colpito i conigli nel Parco urbano non riesce a nascondere la strumentalità politica rispetto alla questione trattata». Nello scambio di colpi sul caso dei conigli malati trovati nell’area verde l’assessora Sara Samorì alla fine sbotta...

Forlì

IL CASO

Gettoni capigruppo, il Comune "scarica"il segretario. Deciderà la Corte dei Conti

Lia Piraccini: per due anni sarà in aspettativa

Gettoni capigruppo, il Comune "scarica"il segretario. Deciderà la Corte dei Conti

Il Municipio ribadisce che Lia Piraccini inviò le lettere di ingiunzione ai consiglieri dopo «una propria autonoma valutazione e senza chiedere pareri alle autorità competenti»

FORLI'. E, alla fine, nell’intricato caso dei rimborsi chiesti ai consiglieri comunali per le riunioni dei capigruppo e per quelle dell’ufficio di presidenza, a pagare per tutti potrebbe essere il segretario generale Lia Piraccini, che nei giorni scorsi ha chiesto e ottenuto l’aspettativa di due anni per motivi familiari, che aveva inviato le famose lettere di ingiunzione che avevano scatenato il polverone. Missive spedite dopo che il consiglio con la sua delibera aveva, di fatto, resi illegittimi quegli emolumenti...

Forlì

IL CASO

Conigli malati al parco urbano. «Denunceremo il sindaco alla Procura». Forza Italia e animalisti contro la gestione del Comune

Conigli malati al parco urbano. «Denunceremo il sindaco alla Procura». Forza Italia e animalisti contro la gestione del Comune

Il Movimento etico tutela animali: «Eravamo d'accordo su censimento e sterilizzazione»

FORLI'. Il Meta, Movimento etico tutela animali, vuole denunciare il Comune alla Procura per l’ordinanza contro il diffondersi dalla Mixomatosi tra i conigli del parco urbano “Franco Agosto”. «Stiamo valutando – spiega Valerio Vassallo, presidente del direttivo nazionale Meta – con i nostri avvocati se presentare querela ipotizzando il malgoverno o il maltrattamento degli animali, sentiremo anche cosa dirà il magistrato»...

Forlì

IL CASO

Torna la mixomatosi. I conigli ammalati verranno abbattuti

Torna la mixomatosi. I conigli ammalati verranno abbattuti

Il Comune ha emesso ieri un'ordinanza suggerita dall'Ausl per evitare il diffondersi della malattia

FORLI'. I conigli del Parco urbano “Franco Agosto” sono stati colpiti ancora dalla mixomatosi (patologia virale che colpisce gli esemplari domestici e selvatici), dopo l’epidemia che si era verificata nell’estate del 2012. Per questo motivo il Comune ha emesso ieri una apposita ordinanza suggerita dal direttore dell’Unità operativa sanità animale del Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl, per contenere il diffondesi della malattia, peraltro non trasmissibile all’uomo o ad altri animali...

Forlì

PROSTITUZIONE

Casa a luci rosse in pieno centro. Arrestata 43enne 

Casa a luci rosse in pieno centro. Arrestata 43enne

Una cinese teneva i contatti con i potenziali clienti. Denunciate due straniere perché irregolari in Italia

di GAVINO CAU

FORLÌ. Aveva sistemato due connazionali in un appartamento del centro storico di Forlì e le faceva prostituire, ricevendo i clienti, pattuendo il prezzo e ritirando i soldi. Una cinese di 43 anni, residente a Ferrara, è stata arrestata dalla Squadra mobile di Forlì per sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina...

Forlì

L'ALLARME

La Provincia senza risorse. Sindacati sul piede di guerra

La Provincia senza risorse. Sindacati sul piede di guerra

Anche a Forlì-Cesena sono ormai a rischio servizi essenziali come la manutenzione della rete stradale e quella delle scuole

di GIULIA FARNETI

FORLI'. «Alla Provincia mancano 5 milioni 373mila euro senza i quali sarà molto difficile garantire i servizi essenziali ai cittadini residenti sul territorio». Ancora una volta sono i sindacati della funzione pubblica a lanciare l’allarme sulle casse esangui, promuovendo per domani una giornata di sciopero dei dipendenti dell’ente anche a Forlì, così come accadrà in tutta Italia...

Forlì

ALLARME IN VAL BIDENTE

Invasione delle mosche. Nuovo appello delle famiglie

Invasione delle mosche. Nuovo appello delle famiglie

Da mesi tormentate dagli insetti, chiedono interventi decisivi. Interessati Carabinieri Forestali e Polizia provinciale

di MATTEO MISEROCCHI

SANTA SOFIA. Sette o otto famiglie santasofiesi continuano a essere tormentate da torme di mosche. La denuncia, divenuta pubblica già alcuni mesi fa, è tornata di attualità proprio in queste ore. Una cittadina, nel gruppo Facebook “santasofiesi”, ha sottolineato come, malgrado l’intervento dei Carabinieri Forestali, la situazione non sia migliorata di nulla...

Forlì

MALTRATTAMENTI

Pazienti legati ai letti, parla l'accusatrice

Pazienti legati ai letti, parla l'accusatrice video

La psicologa che ha fatto partire l'indagine filmando alcuni pazienti legati racconta la propria battaglia per la dignità dei malati ospiti dell'Opera San Camillo

di GAETANO FOGGETTI

PREDAPPIO. La “grande accusatrice”, psicologa con un contratto libero professionale alla San Camillo fino al marzo 2016, non si tira indietro, ma preferisce non rivelare la propria identità apparendo di spalle anche nell’intervista in onda ieri pomeriggio alla “La vita in diretta” su Rai 1, che ha trattato diffusamente la vicenda dei presunti maltrattamenti nella struttura di Predappio...

Forlì

PREDAPPIO

Anziani maltrattati, sospeso il sacerdote direttore della casa di cura

La casa di riposo di Predappio

Anziani maltrattati, sospeso il sacerdote direttore della casa di cura video

Provvedimento anche per la sua più stretta collaboratrice. Ospiti legati ai polsi e alle caviglie

FORLI'. Il direttore 60enne della struttura religiosa-socio assistenziale “Opera San Camillo” di Predappio e la sua più stretta collaboratrice, una donna di 40 anni, sono stati sospesi dal loro incarico su disposizione del Gip del
Tribunale di Forlì...

Forlì

DENUNCIA ALLA POLIZIA

Fotografa assegno per comprare auto ma scatta la truffa e perde 28mila euro

Fotografa assegno per comprare auto ma scatta la truffa e perde 28mila euro

Il falso venditore lo aveva chiesto come garanzia di buona fede. Poi lo ha riprodotto e incassato

di GAVINO CAU

FORLÌ. Ha spedito, come chiesto dal presunto venditore, una foto dell’assegno di 28mila euro con il quale avrebbe pagato l’auto, per dimostrare la sua buona fede, ma è bastato questo per vedersi sparire i soldi. Senza ricevere l’auto. Una truffa incredibile quella della quale è stato involontario protagonista un 65enne forlivese che ha denunciato tutto all’ufficio Volanti della Polizia...

Forlì

BERTINORO

Lupa investita e uccisa in pieno giorno

Lupa investita e uccisa in pieno giorno

Ieri mattina in località Due Palazzi Giancarlo Tedaldi (Museo ecologia): «Evento prevedibile»

di GAETANO FOGGETTI

BERTINORO. Un lupa di 4 anni è stata investita e uccisa da un’auto ieri attorno alle 8 sulla Strada provinciale 37 in località “Due Palazzi”, poco prima della rotonda che porta a Fratta Terme. L’esemplare, bello e apparentemente in buona salute, tra i 20 e 30 chili di peso, non ha avuto scampo rimanendo in mezzo alla carreggiata...

Forlì

L'ESPLOSIONE

Demolito il vecchio serbatoio dell'acquedotto

serbatoio acquedotto

Demolito il vecchio serbatoio dell'acquedotto

Era in disuso dal 2002

Le microcariche poste alla base dei piloni sono state fatte brillare questa mattina alle 10.26 e 52 secondi facendo piegare su se stesso il vecchio serbatoio dell'acquedotto posto nel cortile della scuola materna dei Romiti in via Sapinia, nel quartiere della Cava ormai in disuso dal 2002. Attorno alla zona rossa, in un raggio di cento metri dal torrione, decine di curiosi hanno assistito alla demolizione del manufatto alto 38 metri cercando di filmarla con tablet e smartphone.

I nostri Blog