Lunedì 26 Settembre 2016 | 21:01

CALCIO SERIE A

Di Carlo, lezioni di pressing alto

In mattinata ha spiegato come aggredire la Fiorentina escludendo Pizarro dal gioco

Di Carlo, lezioni di pressing alto

 

CESENA. Primo giorno di lavoro totale per Di Carlo e il suo staff. Da ieri a Villa Silvia c’erano anche il collaboratore tecnico Santoni e il vice allenatore Valigi, che in mattinata hanno partecipato in modo attivo alla seduta, in modo particolare a quella dedicata al pressing da portare molto alto per cercare di non far giocare palloni facili a Pizarro, rendendo così sterile la circolazione di palla del 3-5-2 della Fiorentina. In mattinata, oltre ai lungodegenti Perico e Marilungo, erano assenti Krajnc (gli esami effettuati hanno rilevato una contusione alla coscia destra in fase di riassorbimento) e lo studente Valzania.

Un gruppo corposo. Dopo la seduta conoscitiva di martedì, ieri sono quindi iniziati i lavori in vista della sfida con la Fiorentina. Nel pomeriggio, sotto un tiepido sole e davanti a tanti tifosi curiosi di vedere all’opera la nuova guida del Cavalluccio, Di Carlo ha guidato un gruppo molto corposo composto da 24 giocatori di movimento e da 4 portieri. Mai si era vista finora una seduta con così tanti giocatori. Assenti i soli Marilungo, Perico e Krajnc. Di Carlo ha fatto lavorare la squadra sul campo sintetico del Rognoni. Durante il riscaldamento il nuovo allenatore ha diviso gli uomini a disposizione nei tre reparti, provando movimenti di pressing sul portatore di palla. Successivamente i bianconeri hanno lavorato sulla tecnica, svolgendo azioni palla a terra in verticale, volte a trovare la profondità. Di Carlo ed il suo staff hanno fatto ruotare i giocatori sulla corsia destra e sinistra, provando ciascuno in ogni fase dell’azione. Nell’ultima parte della seduta il tecnico ha formato quattro squadre, composte da sei giocatori di movimento più il portiere (Agliardi, Bressan, Iglio e Leali cambiavano squadra a ogni partita), che si sono sfidate in un piccolo girone di andata e ritorno, giocando in contemporanea nelle due metà campo. Le partite avevano durata di cinque minuti. A totalizzare più punti è stata la formazione verde formata da Volta, Mazzotta, De Feudis, Ze Eduardo, Brienza e Rodriguez. Per loro due vittorie e tre pareggi, con Rodriguez e Brienza abili a duettare in fase offensiva. Dietro di loro la squadra nera, che ha chiuso con un punto in meno dei vincitori. Per i neri bene Succi, in gol con una pregevole conclusione volante su assist di Defrel. Nella squadra arancione, terza classificata, a segno Carbonero, mentre Djuric e Cascione sono stati sfortunati cogliendo un palo a testa. Ultima la squadra rosa, che nelle cinque sfide ha totalizzato una sola rete, ad opera di Garritano. Di Carlo ha così potuto osservare attentamente i suoi nuovi giocatori in azione.

Oggi allenamento pomeridiano alle 14.30 a Villa Silvia. Con anche una partitella nella quale si potranno notare le prime scelte in vista della sfida in programma domenica alle ore 18.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000