Giovedì 29 Settembre 2016 | 08:43

VOLLEY

La nuova Cmc promette bene

Conquistato il "Trofeo Glomex memorial Lobietti" di Lugo

La nuova Cmc promette bene

 

LUGO. Terza vittoria consecutiva in amichevole per la Cmc Ravenna che torna a vincere il Trofeo Glomex, Memorial Lobietti alla quarta edizione dopo aver trionfato solo nella prima e sempre contro Padova. Il primo 3-0 della stagione è una conferma del buon livello di gioco già raggiunto dalla squadra di Waldo Kantor che stavolta si limita al compitino senza strafare, contro una squadra di livello inferiore rispetto alle due affrontate in precedenza. Ancora bene a muro e in attacco, efficace a sprazzi in battuta e così così in ricezione e difesa, la squadra ravennate si conferma solida e può guardare con fiducia alle settimane che porteranno all'esordio in campionato.

La Cmc fatica a carburare in avvio di gara. La battuta del Tonazzo e gli attacchi di Giannotti da zona 2 mettono in difficoltà la squadra di Kantor che va sotto 5-8 e 9-12 costringendo il tecnico argentino a fermare il gioco per riordinare le idee. Ravenna si rimette in carreggiata in fretta e con la battuta di Cester e il muro prima impatta a quota 13, poi prende il largo arrivando a dominare il finale del set (25-19).

Nel secondo parziale Baldovin getta nella mischia il centrale Aguillard e sembra tutto troppo facile per la formazione romagnola che scatta avanti 9-6 ma poi perde concentrazione e commette qualche errore di troppo tenendo in partita i veneti. Padova resta a galla, senza mai perdere contatto con una Cmc che arriva avanti 21-19 alla volata conclusiva ma subisce il servizio di Giannotti e va sotto (22-23). Ne esce un finale di set palpitante con le due squadre che hanno turo la possibilità di chiudere il set. Padova perde un paio di buone occasioni e alla fine è la battuta, prima di Cebulj e poi di Jeliazkov fanno la differenza. E' il bulgaro con un ace a regalare (al quarto tentativo) il set alla Cmc (30-28).

Terzo set molto simile ai precedenti. Ravenna dimostra di avere qualcosa in più ma fatica a scrollarsi di dosso un Padova con limiti tecnici ma che fa della volontà e della determinazione i suoi punti di forza. Si gioca punto a punto fino alla volata finale (22-21) poi è Ravenna a trovare il guizzo vincente (25-22).

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000